08:23 25 Novembre 2017
Roma+ 12°C
Mosca-6°C
    Bandiera della Siria, Damasco

    Damasco ha chiesto all'ONU di fermare i "crimini di guerra" della coalizione USA

    © REUTERS/ Omar Sanadiki
    Mondo
    URL abbreviato
    2587211

    Damasco ha inviato due lettere al Consiglio di Sicurezza e al Segretario Generale dell'ONU, chiedendo di adottare misure adeguate per mettere fine ai "crimini di guerra" della coalizione internazionale guidata dagli USA.

    Lo ha detto il ministero degli Esteri siriano con un comunicato stampa. In precedenza si è appreso che sabato scorso gli aerei della coalizione hanno attaccato il villaggio siriano di Duezhj nella provincia di Deir ez-Zor, al confine con l'Iraq, e dieci civili sono morti.

    "Il governo siriano invita il Consiglio di Sicurezza dell'ONU a far cessare immediatamente le azioni illegali della coalizione nei confronti di civili innocenti e a prendere misure adeguate per evitare crimini contro il popolo siriano e la sovranità della Siria" si legge nel documento.

    Il ministero degli Esteri ha sottolineato che l'azione della coalizione ostacola le azioni dell'esercito siriano e dei suoi alleati nella lotta contro lo Stato Islamico. "Il governo siriano condanna categoricamente l'aggressione "della coalizione internazionale" e i suoi crimini di guerra, commessi nei confronti della popolazione civile in Siria nelle province di Deir-ez-Zor e Raqqa" si sottolinea nella dichiarazione.

     

     

     

    Correlati:

    Siria: Qatar abbandona i vecchi alleati, scoperti gli sporchi segreti della coalizione USA
    Raqqa evacuata, via i miliziani dello Stato Islamico, grazie alla coalizione USA
    Media: 80 morti a Raqqa dopo attacco coalizione USA
    Tags:
    Operazioni della coalizione a guida USA, Coalizione USA anti ISIS, Damasco
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik