21:21 23 Novembre 2017
Roma+ 15°C
Mosca-4°C
    Soldati nordcoreani durante parata militare a Pyongyang (foto d'archivio)

    “Molto male”: generale americano sulle prospettive USA in una guerra con Nord Corea

    © Sputnik. Iliya Pitalev
    Mondo
    URL abbreviato
    146432381

    In caso di conflitto armato con la Corea del Nord i militari americani si troveranno in una situazione molto difficile nella penisola coreana per la superiorità in numero delle truppe nordcoreane, ha avvertito l'ex vice comandante del contingente militare statunitense in Corea Jan-Marc Jouas.

    La lettera del generale in congedo indirizzata a diversi membri del Congresso americano del Partito Democratico è stata pubblicata dal deputato Ted W. Lieu. Secondo Jouas, in caso di scoppio del conflitto, le forze americane potranno contare su un contingente di 28.500 uomini e allo stesso tempo anche le truppe sudcoreane si troveranno in una situazione in cui il nemico beneficerà di "un enorme superiorità numerica."

    "A differenza di tutti i conflitti dalla Guerra di Corea, non avremo l'opportunità di accrescere il numero delle nostre forze prima dell'inizio dei combattimenti," ha avvertito il generale.

    Inoltre per l'arrivo di rinforzi, munizioni ed equipaggiamenti militari in questo ambiente ci vorranno diversi mesi, mentre i soldati di stanza nella base prima di essere inviati al fronte potrebbero essere colpiti da armi convenzionali o chimiche.

    Jouas ha inoltre osservato che per distruggere i missili e le armi della Corea del Nord che minacciano 25 milioni di sudcoreani residenti a Seul e nella sua provincia ci vorrà molto tempo, anche in condizioni ideali. Fino ad allora queste armi faranno una carneficina, sottolinea il generale.

    L'opzione secondo cui gli Stati Uniti potranno distruggere il potenziale nucleare della Corea del Nord al primo colpo viene valutata come "estremamente improbabile".

    Il probabile utilizzo da parte di Pyongyang di armi chimiche e nucleari crea problemi anche nella difesa della Corea del Sud e nell'evacuazione dei civili dalle zone di guerra. Tra le altre minacce per le truppe statunitensi Jouas elenca le forze speciali nordcoreane, che apriranno un "secondo fronte" alle spalle degli americani, la flotta sottomarina nordcoreana e i cyberattacchi degli hacker nordcoreani contro i sistemi informatici di comando dei militari.

    Correlati:

    “Armi americane al Giappone aumentano rischio guerra nucleare in Corea”
    Seconda guerra di Corea: quali conseguenze dal conflitto tra USA e Pyongyang?
    Pyongyang è pronta a lanciare un attacco nucleare contro gli Stati Uniti
    Nord Corea minaccia ancora gli USA di guerra nucleare
    “Furia e fuoco” di Trump o i missili di Kim: di chi deve aver paura il mondo?
    Tags:
    Difesa, Sicurezza, Geopolitica, Guerra, esercito USA, USA, Penisola coreana, Corea del Nord
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik