17:41 19 Ottobre 2018
Alexey Pushkov

Mosca minaccia ritorsioni contro i media USA in Russia per l’affaire RT

© Sputnik . Vladimir Fedorenko
Mondo
URL abbreviato
2121

La Russia potrebbe introdurre misure restrittive nei confronti di alcune emittenti statunitensi in risposta alle pretese degli USA contro RT. Lo ha dichiarato a RIA Novosti il presidente della Commissione parlamentare per la politica dell'informazione Alexei Pushkov.

Pushkov ha spiegato che a CNN, Voice of America e Radio Liberty potrebbe essere limitato l'accesso "nei pacchetti degli operatori televisivi via cavo".

Pushkov ha aggiunto che "Radio Liberty" sta progettando la trasmissione del canale "Current Time" per il pubblico russo via Internet e questo deve essere assolutamente vietato, perché si tratta di un programma finanziato "al 100% dal bilancio statunitense".

Negli ultimi tempi in USA si tenta di boicottare il lavoro dei media russi. Si richiede al canale televisivo russo RT di registrarsi come agente straniero. Inoltre il Congresso sta indagando sulla possibile "influenza di RT attraverso i social network sulle elezioni presidenziali".

Le autorità russe hanno ripetutamente espresso il loro sostegno al canale televisivo, e hanno anche affermato che possono essere adottate misure di ritorsione contro gli Stati Uniti. Ad esempio, viene considerata la possibilità di riconoscere i media americani come agenti stranieri.

Correlati:

Simonyan ammette possibile contrattacco a divieto di pubblicità per RT su Twitter
Blumenthal e Fein su azioni di Twitter contro RT e Sputnik: è solo questione di denaro
Tags:
Misure restrittive, Media, RT, Alexey Pushkov, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik