15:30 30 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
1266
Seguici su

La modifica del nome della lingua ufficiale della Moldavia da moldavo a rumeno provocherebbe la crescita incontrollata dell’instabilità del paese. Lo ha dichiarato a Sputnik Moldova il direttore dell'Istituto di studi politici, questioni diplomatiche e sicurezza Valeriy Ostalep.

Commentando la decisione della Corte costituzionale moldava di poter modificare il nome della lingua ufficiale, Ostalep ha osservato che questo significherebbe realizzare gli interessi della Romania e non della Moldavia.

L'esperto ritiene che l'intenzione di cambiare nome alla lingua nazionale in un ambiente in cui la maggioranza dei cittadini si considerano moldavi e la lingua ufficiale è chiamata moldavo, mina seriamente la stabilità del paese e lancerà una serie di processi distruttivi.

L'esperto ha osservato che il governo, se fosse un'autorità responsabile, dovrebbe comprendere questi processi e prestargli attenzione perché riguardano non solo oggi, ma anche il futuro.

"Anche se il parlamento voterà e cambiare il nome della lingua di stato, questo non porrà fine alla questione. Sarà una vittoria tattica degli unionisti, ma non definitiva, in quanto in futuro la Costituzione sarà di nuovo modificata allo stesso modo come hanno fatto loro. E non solo riguardo la lingua", ha concluso Ostapel.

Correlati:

Dodon: transizione verso una forma di governo presidenziale in Moldavia
Moldavia, i soldati parteciperanno a esercitazioni NATO anche se Dodon non vuole
Presidente Moldavia dice sì a missione di pace a guida russa in Transnistria
Tags:
instabilità, lingua, modifica, Costituzione, parere, esperto, Moldavia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook