Widgets Magazine
10:26 17 Luglio 2019
Attentato a New York

Attentato a New York: presidente Uzbekistan offre aiuto a USA (VIDEO da New York)

© REUTERS / Shannon Stapleton
Mondo
URL abbreviato
802

L’attentatore di New York è risultato essere originario dell’Uzbekistan e affiliato a Daesh. Il presidente uzbeko Shavkat Mirzieev ha espresso le sue condoglianze al leader americano e ha offerto l’aiuto nelle indagini sul terrorista e l’attentato. Lo si legge in una nota sul sito del Ministero degli esteri dell’Uzbekistan.

"Esprimiamo la nostra solidarietà al popolo degli Stati Uniti d'America. Vi chiedo di riferire parole di sostegno ai parenti delle vittime, e anche un augurio per una veloce guarigione a tutti i feriti" si legge nel testo del messaggio.

Con questo Mirzieev ha condannato qualsiasi forma di terrorismo ed estremismo e ha dichiarato che l'Uzbekistan è pronto a collaborare per le indagini sull'attentato.

In precedenza è stato comunicato che l'automobile ha travolto dei pedoni a New York, causando otto morti e 12 feriti.

Il sospettato di origine uzbeka, il ventinovenne Safullo Habibullaevic Saipov, lavorava per Uber ed ora si trova sotto custodia della polizia.

La situazione a New York:

Correlati:

New York Times: USA in stato di guerra permanente dopo gli attacchi dell'11 settembre
A New York sulla facciata dell'hotel di Trump è apparsa l'immagine di Putin
Tags:
Attentato, Attentato terroristico, Attentato, Attentato, New York
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik