10:05 25 Novembre 2020
Mondo
URL abbreviato
951
Seguici su

Carles Puigdemont non abbandonerà il proprio incarico di presidente della Catalogna ha dichiarato il leader del partito Repubblicani di sinistra della Catalogna Oriol Junkeras, invitato dalle autorità spagnole a dimettersi dal posto di vice presidente del governo catalano.

"Il presidente del paese è e sarà Carles Puigdemont, e il presidente del Parlamento è e sarà Carme Forcadel, almeno fino a quando i cittadini non decideranno altrimenti in una libera elezione" ha scritto Junkeras in un articolo intitolato "La strada che noi siamo", pubblicato sul quotidiano El Punt Avui.  

Ha aggiunto che nei prossimi giorni il movimento per la sovranità della Catalogna "dovrà prendere decisioni difficili che non saranno sempre facili da capire". Il politico non ha specificato quello che sta esattamente sta succedendo,, tuttavia ha osservato che "il paese ha tanta forza" e che prima o poi la Repubblica catalana sarà creata.

"Non possiamo fare altro che continuare, farci forza", ha concluso l'ex vice capo del governo dell'autonomia.

Ha anche accusato le autorità spagnole di danneggiare la società catalana con le loro decisioni. "Abbiamo sempre cercato di parlare… Non ci hanno risposto, abbiamo sempre incontrato un muro di incomprensioni" ha spiegato il politico.

Il parlamento catalano il 27 ottobre ha adottato una risoluzione sull'indipendenza della regione. Lo stesso giorno il Senato di Spagna ha approvato l'applicazione dell'articolo 155 della Costituzione, che consente l'amministrazione diretta delle autorità spagnole nell'autonomia.

Il Parlamento della Catalogna ha adottato venerdì una risoluzione sull'indipendenza della regione. Un'ora dopo, il Senato ha approvato l'applicazione dell'articolo 155 della Costituzione della Spagna, che consente l'amministrazione diretta del governo spagnolo sulla Catalogna.

Il Premier spagnolo, Mariano Rajoy ha annunciato il sollevamento dall'incarico dei membri del parlamento locale, compreso il suo capo, Carles Puigdemont, la dissoluzione del Parlamento autonomo e la proclamazione di elezioni anticipate in Catalogna il 21 dicembre. Sabato scorso, Puigdemont ha dichiarato di non riconoscere la decisione delle autorità spagnole e ha richiesto una resistenza democratica.

Correlati:

Barcellona: manifestazione oppositori a indipendenza Catalogna
Casa Bianca boccia l'indipendenza della Catalogna
Premier spagnolo: lo stato di diritto ripristinerà la legge in Catalogna
Spagna, Senato al voto su revoca autonomia Catalogna
Tags:
guerra, Indipendenza, Indipendenza della Catalogna, Elezioni in Catalogna, governo, Carles Puigdemont, Mariano Rajoy, Catalogna, Spagna
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook