Widgets Magazine
15:45 18 Settembre 2019
Impianto GNL di Yamal in costruzione

Bloomberg: la Russia ringrazia la Cina con il gas liquefatto

© Sputnik . Mikhail Voskresenskiy
Mondo
URL abbreviato
5230
Seguici su

La società russa Yamal LNG intende inviare la sua prima cisterna di gas naturale liquefatto alla Cina come segno di gratitudine per l'assistenza nell'attuazione di questo progetto. Lo riferisce Bloomberg.

La società nazionale petrolifera cinese (CNPC) riceverà il primo gas russo da Yamal, e questa è una "questione molto simbolica", secondo Mark Gyetvay, vice presidente del consiglio di amministrazione di Novatek, che possiede una partecipazione di controllo in Yamal LNG. La data di consegna non è stata ancora resa nota.

"A nostro avviso, la prima cisterna di LNG dovrebbe essere inviata a CNPC in riconoscimento del contributo della società al progetto e dell'importanza del mercato nella regione Asia-Pacifico", ha dichiarato Gyetvay.

Bloomberg sottolinea che il progetto su larga scala Yamal è stato realizzato nonostante le sanzioni americane imposte contro Novatek dopo l'annessione della Crimea. L'anno scorso, dopo che il CNPC ha acquistato una quota del 20% di Yamal LNG, i cinesi hanno investito 12 miliardi di dollari nel progetto.
La prima cisterna di gas dalla Yamal potrebbe arrivare già nel mese di novembre, dice il ministero dell'Energia russo.

Si prevede che la Yamal LNG sarà pienamente operativa entro il 2019. Mentre Novatek controlla il 50,1% delle azioni, il 20% rimane alla società francese Total SA, che ha aderito al progetto sette anni fa. La prima nave cisterna è stata intitolata a Christophe de Margerie, ex capo di Total, morto in un incidente all'aeroporto di Mosca nel 2014.

Correlati:

Da Pyongyang proposta agli USA per “coesistenza pacifica” e accuse contro Cina e Russia
Cina: il sistema THAAD in Corea del Sud mette a rischio la sicurezza della Russia
Mosca: sistemi anti-missile americani “Thaad” in Sud Corea sono contro Russia e Cina
Tags:
fornitura, gas naturale liquefatto, Progetto, finanziamenti, GNL, gas, Cina, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik