04:19 18 Dicembre 2017
Roma+ 5°C
Mosca+ 1°C
    Dopo l'attacco chimico nella provincia di Idlib

    Siria, rapporto ONU: regime Assad ha usato armi chimiche a Khan-Sheikhoun

    © REUTERS/ Ammar Abdullah
    Mondo
    URL abbreviato
    23227

    Nell’attacco del 4 aprile morirono 100 civili.

    Un rapporto delle Nazioni Unite ha rivelato come il regime del presidente siriano Bashar Assad sia da ritenere responsabile per l'utilizzo di armi chimiche a Khan-Sheikhoun. Lo ha sottolineato l'ambasciatore degli Stati Uniti alle Nazioni Unite Nikki Haley.

    "I risultati resi noti dall'Organizzazione per il divieto di armi chimiche (OPCW) e dal Meccanismo di investigazione comune (JIM) dell'Onu portano a concludere che il regime di Assad ha usato armi chimiche su oltre 100 civili innocenti utilizzando il sarin a Khan Sheikhoun il 4 aprile scorso" ha sottolineato Haley che ha fatto riferimento anche all'impiego da parte dell'Isis di materiali vietati (la senape di zolfo) nell'attacco del 16 settembre 2016 a Um-Housh.

    Correlati:

    Siria, Mosca: Washington ammette che terroristi usano armi chimiche
    Siria, per attentato a militari russi 18/9 usate armi Usa, Belgio e Francia
    Siria, esercito: gli Usa stanno fornendo armi ai terroristi
    Siria, media: coalizione internazionale sferra attacco con armi chimiche
    Siria, ad Aleppo 120 ribelli depongono le armi e chiedono l'amnistia
    Tags:
    Crisi in Siria, ONU, Nikki Haley, Bashar al-Assad, Siria, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik