11:00 25 Febbraio 2018
Roma+ 5°C
Mosca-18°C
    Doha, la capitale del Qatar

    Qatar: l'ufficio dei Talebani a Doha è un'iniziativa americana

    © REUTERS/ Naseem Zeitoon
    Mondo
    URL abbreviato
    213

    Lo sponsor dell'ufficio del movimento radicale dei Talebani in Quatar è americano e non qatariota.

    Lo ha riferito in onda sulla tv nazionale del Qatar l'ex Primo ministro ed ex ministro degli Esteri del paese, Hamad bin Jasim bin Jaber Al Thani.

    "Gli americani volevano in Qatar un posto per i negoziati con i Talebani per lo scambio di prigionieri" ha detto l'ex ministro, secondo cui a Doha si fa pressione non solo per la sede di rappresentanza, ma anche per aprire "un'ambasciata dei talebani" in Qatar, da quando il movimento è al potere in Afghanistan. 

    Le autorità del Qatar non sono d'accordo però sulla vicenda con Emirati Arabi Uniti e Arabia Saudita. La rappresentanza dei talebani a Doha è stata aperta nel 2013 con il sostegno delle autorità americane, dell'Afghanistan e del Qatar. Si è ipotizzato che questo potesse permettere di  attivare il processo di negoziazione e contribuire a risolvere la situazione in Afghanistan.

    Al Thani ha guidato il governo del Qatar dal 2007 al 2013. Prima, per più di 20 anni, è stato il ministro degli esteri del Qatar.

    Correlati:

    Libia, Al Thani chiede intervento arabo come in Yemen
    Qatar, morto emiro Sheikh Khalifa bin Hamad al-Thani
    Erdogan discute questione Qatar con Macron e al-Thani
    Tags:
    Crisi del Qatar, Talebani, Tamim bin Hamad Al-Thani, Qatar
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik