12:35 11 Agosto 2020
Mondo
URL abbreviato
1748
Seguici su

Il Cremlino non festeggerà i 100 anni della rivoluzione scrive il Financial Times e aggiunge che il presidente della Russia Vladimir Putin ha un rapporto ambiguo con tale evento. Il 7 novembre il Partito comunista russa celebrerà tale evento, ma non il governo.

FT dichiara che tale presa di distanza del presidente riguardo questo storico anniversario è strana perché durante i mandati di Putin la storia è sempre stata un importante strumento ideologico per rafforzare l'unità nazionale e il sostegno pubblico.

Dal momento della caduta dell'URSS la Russia cerca risposte alle domande "chi siamo noi?" e "da dove veniamo", si legge nell'articolo. Come scrive FT, se per molte ex repubbliche sovietiche l'acquisizione dell'indipendenza è stata di per sé una forte base per un identità nazionale, per la Russia, il giorno della Federazione Russa, rappresenta più una sconfitta che un guadagno.

In precedenza il Guardian ha scritto che Nicola II e Vladimir Lenin continueranno a competere anche dopo 100 anni dopo la rivoluzione.

É stato anche comunicato che Putin ha definito i risultati della rivoluzione del 1917 "ambigui".

Correlati:

Media: la rivoluzione bolscevica è una trappola per i turisti cinesi
E tu, quale personaggio della Rivoluzione Russa sei?
La rivoluzione d'Ottobre: le confusioni di marzo
Nelle vie di Pietrogrado durante la Rivoluzione
Tags:
Rivoluzione d'ottobre, rivoluzione, Rivoluzione, Partito Comunista, governo, Vladimir Putin, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook