13:28 26 Settembre 2018
Inquinamento ambientale

Scienziati rivelano cosa uccide di più delle guerre

© AP Photo / Branden Camp
Mondo
URL abbreviato
350

L'inquinamento si porta via vite in un numero 15 volte maggiore rispetto alle guerre. Questa conclusione è stata fatta da una commissione di scienziati della rivista Lancet sulle tematiche dell'inquinamento e della salute. I risultati della ricerca sono pubblicati sul sito della rivista.

Si segnala che nel 2015 in tutto il mondo le malattie provocate dall'inquinamento ambientale hanno ucciso circa 9 milioni di persone, dato corrispondente al 16% di tutti i decessi. Gli scienziati affermano che questa cifra è tre volte superiore al numero di morti per l'Aids, la tubercolosi e la malaria, e 15 volte maggiore alle vittime delle guerre e da altre forme di violenza. Inoltre, secondo i ricercatori, la mancanza di rispetto per l'ambiente uccide più persone del fumo, della fame e dei disastri naturali. Inoltre in alcuni Paesi l'inquinamento è responsabile di una morte su quattro.

Inoltre gli scienziati hanno constatato che gli strati più poveri della popolazione sono i più vulnerabili ai problemi ambientali. Secondo i ricercatori, circa il 92% delle morti associate all'inquinamento ambientale si verificano nei Paesi a basso e medio reddito.

Inoltre le cattive condizioni ecologiche rappresentano un rischio per i bambini, dal momento che l'esposizione a sostanze tossiche in piccole quantità durante la gravidanza e nell'infanzia può portare a disabilità e malattia che resteranno per tutta la vita, così come alla morte prematura.

Correlati:

L'uomo continua a rendersi conto di cosa succede intorno a lui dopo la morte
Svelata la prima causa di morte non naturale tra i cittadini europei
Tags:
Vita, Uomo, Inquinamento, Ambiente, Scienza e Tecnica, Società, Morte
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik