23:09 24 Novembre 2017
Roma+ 14°C
Mosca-5°C
    Bandiera dell'Australia

    Ministero esteri Australia riceve lettera “senza precedenti” da Corea del Nord

    CC0
    Mondo
    URL abbreviato
    104749220

    La Corea del Nord ha fatto un passo senza precedenti inviando una lettera al parlamento australiano nella quale condanna il comportamento del presidente USA Donald trump e assicura a Camberra il proprio profondo rispetto, comunica il Ministro degli esteri australiano Julie Bishop, comunica il Sidney Morning Herald.

    Secondo il Ministro la lettera è un chiaro segno che la pressione diplomatica internazionale e le sanzioni economiche per i test missilistici e nucleari contro la Corea del Nord stanno iniziando a dare i loro frutti.

    Come è noto, la lettera inviata al parlamento australiano, è stata consegnata dai diplomatici nordocoreani il 28 settembre all'ambasciata australiana a Jakarta e dopo una settimana è stata consegnata a Julie Bishop.

    La Corea del Nord ha ripetutamente minacciato gli Stati Uniti, il Giappone, la Corea del Sud, l'Australia e altri alleati occidentali di ritorsioni in caso di qualsiasi azione contro Pyongyang. La scorsa settimana dopo la visita della Bishop in Corea del Sud, Pyongyang ha minacciato l'Australia di una"catastrofe" se avesse continuato a "seguire gli Stati Uniti nella pressione militare, economica e diplomatica".

    Gli autori della lettera criticano seccamente il discorso di Trump all'ONU nel quale ha minacciato di distruggere la Corea del Nord in caso di minaccia agli USA e ai loro alleati. La comunicazione dice che se il presidente americano ritiene di mettere in ginocchio Pyongyang davanti alla minaccia di una guerra nucleare, allora questo è un grosso errore di calcolo da parte sua, dal momento che la Corea del Nord si è trasformata in una vera e propria potenza nucleare.

    Inoltre la lettera contiene un invito ai parlamenti di vari paesi i quali aspirano all'esistenza pacifica di fare attenzione alle "disgustose e spregiudicate azioni dell'amministrazione Trump".

    Come sottolinea la Bishop, questa è la prima lettera ricevuta dal ministro degli esteri australiano da parte di Pyongyang. "Questa è una lettera aperta, di solito non inviano i loro messaggi al mondo esterno in questo modo" ha detto.

    "Credo che questa lettera dimostri che la strategia collettiva di alleati e partner, ovvvero la massima pressione diplomatica ed economica sulla Corea del Nord attraverso sanzioni, sta funzionando" ha detto il Ministro. Secondo la sua versione, nella disperazione e nella sensazione di essere completamente isolati, i coreani del nord stanno cercando di demonizzare gli Stati Uniti e creare una spaccatura nella comunità internazionale.

    Ricordiamo che la situazione sulla penisola coreana continua a rimanere tesa dopo che Pyongyang ha condotto due test di missili balistici nel mese di luglio. Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha recentemente adottato due risoluzioni contro la Corea del nord, che hanno rafforzato il regime delle sanzioni internazionali. Gli Stati Uniti continuano a minacciare un attacco "terribile" che verrà inflitto nel "momento più inatteso".

    Correlati:

    Nord Corea: individuato secondo sottomarino con missile balistico
    Esperto: obiettivo esercitazioni USA nel Mar del Giappone non è la Corea del Nord
    Nord Corea minaccia ancora gli USA di guerra nucleare
    Tags:
    Situazione della penisola coreana, Diplomazia Internazionale, diplomatici, relazioni diplomatiche, il ministero degli Esteri, Australia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik