12:30 25 Novembre 2017
Roma+ 17°C
Mosca-5°C
    Frontiera serba

    Serbia: trovati clandestini in tubi metallici alla frontiera

    © AP Photo/ Marko Drobnjakovic
    Mondo
    URL abbreviato
    0 30824

    Alla dogana presso la frontiera con la Croazia sono stati trovati dei clandestini dall’Afghanistan che si erano nascosti dentro dei tubi metallici per poter entrare nell’UE, ha comunicato il dipartimento.

    All'ispezione di mercoledì al confine con la Serbia e la Croazia di un camion con un numero di targa macedone, gli ufficiali doganali hanno notato dei danni sulla copertura del mezzi e hanno mandato il mezzo a dei controlli approfonditi.

    "Sull'immagine ottenuta si notavano delle sagome umane, dopodiché con un controllo fisico sono stati identificati 5 clandestini provenienti dall'Afghanistan. Si erano nascosti in dei tubi metallici di grosso diametro trasportati da un camion diretto in Italia" si legge nella dichiarazione della dogana del paese.

    Si osserva che i clandestini potrebbero essersi introdotti nel carico mentre l'autista riposava presso una stazione di servizio prima del confine.

    A luglio il Ministro della difesa della Serbia Aleksandr Vulin ha comunicato che le forze armate e la polizia in un anno hanno impedito a più di 20mila clandestini di attraversare il confine e hanno identificato 1300 clandestini all'interno del paese.

    In tutto secondo i dati delle autorità serbe, oltre un milione di persone provenienti dai paesi del Nord Africa e del Medio Oriente sono passati attraverso la repubblica nel loro cammino verso ovest.

    Correlati:

    Avramopoulos: l’Italia deve concentrarsi sull’espulsione degli immigrati clandestini
    Ministero interni tedesco propone di respingere clandestini salvati nel Mediterraneo
    Ucraina, scoperto importante canale di migranti clandestini verso l’Ue
    Guardian: oltre 20mila clandestini arrivati in Europa dalla rotta dei Balcani
    Tags:
    Immigrazione, Immigrazione clandestina, clandestini, confine, Immigrazione clandestina, Incidente di frontiera, Servizio statale di frontiera, Serbia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik