12:30 25 Novembre 2017
Roma+ 17°C
Mosca-5°C
    Parco eolico

    Scozia: primo parco eolico galleggiante

    © Sputnik. Ruslan Krivobok
    Mondo
    URL abbreviato
    120850

    La compagnia norvegese Statoil insieme alla araba Masdar il 18 ottobre 2017 hanno avviato in Scozia ad Aberdeen il primo parco eolico galleggiante Hywind.

    Secondo la dichiarazione della compagnia norvegese, il parco eolico ha una potenza di 30Mw e si trova in mare a 25Km dalla costa. Ha iniziato a trasmettere energia elettrica alla città di Peterhead.

    Le zone costiere e marittime non lontano da esso sono tra le migliori per il posizionamento di tali parchi eolici perché la differenza di temperatura tra l'acqua e la terraferma spesso crea delle potenti correnti d'aria ideali per la produzione di energia elettrica.

    Tuttavia le tecnologie odierne non permettono di installare generatori eolici lontano dalla costa dove la profondità raggiunge i 60 metri. La tecnologia dei galleggianti stabilizzati, utilizzata da Hywind, consente di installare pale eoliche in acque profonde fino a 800 metri. Tale tecnologia permetterà ai paesi con accesso al mare di installare più pale eoliche offshore.

    Il parco eolico galleggiante in Scozia è caratterizzato da 5 pale eoliche dall'altezza di 175 metri per un peso di 12 tonnellate. I generatori sono dotati di pale dalla lunghezza di 75 metri.

    L'albero del generatore è installato su un galleggiante di 78 metri, in cui un blocco di ferro viene utilizzato come zavorra di stabilizzazione. Inoltre, il galleggiante sotto l'acqua è agganciato da tre cavi flessibili fissati al fondo con blocchi pesanti 60 tonnellate.

    Le pale eoliche possono cambiare la loro direzione in base a quella del vengo grazie ad un software di controllo speciale che calcola l'angolo desiderato a seconda della forza del vento. In futuro, Statoil e Masdar intendono dotare il parco eiolico galleggiante in Scozia con una batteria a ioni di litio con una capacità di un megawatt-ora.

    Gli sviluppatori ritengono che la batteria consentirà di accumulare l'elettricità e servire come ammortizzatore durante i picchi del consumo energetico. La batteria si chiama Batwind.

    Oltre alla Hywind scozzese, attualmente sono in costruzione centrali elettriche galleggianti simili al largo della costa dello stato americano del Maine e delle coste spagnole. Formalmente, la prima centrale galleggiante del mondo è stata una stazione sperimentale davanti la costa norvegese. È stata testata tra il 2009 e il 2011. Ancora oggi è in funzione, ma non è connessa alla rete elettrica e viene utilizzata per perfezionare la tecnologia.

    All'inizio di giugno di quest'anno, l'unità Makani della società statunitense Google ha testato un nuovo generatore eolico, realizzato sotto forma di aliante. Tale sistema viene portato ad altitudini dove il vento è quasi sempre presente per produrre elettricità.

    Il dispositivo, realizzato sotto forma di aliante, sarà collegato a terra con un cavo speciale. L'aliante, con una apertura alare di 25,9 metri, salirà ad un'altezza di 305 metri. Il dispositivo è dotato di otto piccoli generatori con un diametro di 2,3 metri ciascuno. Tale sistema riesce è riuscito a generare 600Kw durante i test.

    Correlati:

    Scienziati: un grande parco eolico offshore garantirebbe energia per tutto il pianeta
    Entro la fine dell’anno Google smetterà di usare fonti di energia tradizionali
    Dubai: avviata centrale a energia solare più grande del mondo
    Il Giappone ottiene energia elettrica dalle correnti oceaniche
    Tags:
    Energia, Energie rinnovabili, Energie alternative, fornitura di energia elettrica, Google, Scozia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik