12:30 25 Novembre 2017
Roma+ 17°C
Mosca-5°C
    Navi della Flotta russa del Mar Nero

    Esperto: i “motoscafetti” della Marina ucraina non fanno paura alle navi russe

    © Sputnik. Sergey Malgavko
    Mondo
    URL abbreviato
    181869342

    I media ucraini hanno riferito che la Marina militare nazionale intende applicare la tattica del “branco di lupi” contro la flotta russa del Mar Nero. L’esperto militare Alexandr Pylaev, intervistato da Sputnik, ha commentato questa notizia.

    L'esperto ha spiegato che questa tattica consiste nell'attacco simultaneo di diverse imbarcazioni leggere contro una singola nave pesante nemica.

    Attualmente la Marina ucraina possiede quattro motoscafi tipo "Gurza-M" e Il ministero della Difesa ha ordinato l'acquisto di altri due. Tuttavia le forniture sono in ritardo a causa di errori nella produzione.

    "I piccoli motoscafi blindati non possono essere una seria minaccia per le navi moderne armate con missili. Anche i sistemi missilistici antiaeri sono capaci di agire contro questo tipo di motoscafi. E in questo caso significa distruzione completa del motoscafo. E non mi riferisco all'uso dei missili da crociera, perché sarebbe un peccato usarli contro bersagli del genere", ha detto Pylaev.

    Egli ha spiegato che l'Ucraina non ha le competenze per costruire navi militari moderne e quindi devono fare affidamento su quello che hanno.

    "La diffusione della credenza che questi motoscafetti possano essere una minaccia per la flotta russa è l'unica cosa che gli resta nella situazione di delirio paranoico sulla minaccia russa", sottolinea Pylaev.

    Correlati:

    In Ucraina definite “inutili” le leggi sulla ripresa della Crimea
    Onu, Ucraina e Slovacchia scelte come membri del Consiglio dei diritti umani
    Ucraina, Kiev ospita parata di nazionalisti per anniversario fondazione UPA
    Tags:
    esperto, Strategia, navi da guerra, Opinione, commento, Minaccia, Mar nero, Ucraina, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik