22:55 24 Novembre 2017
Roma+ 14°C
Mosca-4°C
    Facebook

    Bloomberg: Facebook cerca collaboratori tra funzionari pubblici e forze di sicurezza

    © Sputnik. Natalia Seliverstova
    Mondo
    URL abbreviato
    0 19104

    La società Facebook prevede di assumere persone con accesso alle informazioni sulla sicurezza nazionale nel quadro delle misure per combattere la manipolazione dei risultati elettorali attraverso il proprio servizio di social network, riferisce Bloomberg citando una fonte informata sulla questione.

    Secondo una fonte che ha parlato in condizione di anonimato, Facebook ha intenzione di sfruttare le opportunità delle persone con accesso alle informazioni governative sulle potenziali minacce.

    La società sta cercando di concentrarsi più attivamente sul problema di come trovare attività sospette nel social network.

    Le persone che godono di queste autorizzazioni sono spesso funzionari governativi o ufficiali di intelligence. In questo caso, secondo una fonte che ha familiarità con la situazione, il loro status può essere trasferito in un lavoro nel settore privato, se la posizione richiede l'accesso a informazioni riservate. Le autorizzazioni precedentemente concesse diventano inattive quando si lascia il servizio civile, ma possono essere nuovamente attivate per conto di Facebook.

    Il portavoce di Facebook non ha rilasciato commenti in merito. Nell'ufficio del direttore della National Intelligence e del Dipartimento per la Sicurezza interna non sono state date risposte alla richiesta di commenti.

    In precedenza era stato riferito che la commissione sui servizi segreti della Camera dei Rappresentanti del Congresso degli Stati Uniti prevede di pubblicare gli annunci pubblicitari su Facebook che sarebbero stati comprati dalla Russia durante le presidenziali statunitensi del novembre 2016.

    Correlati:

    Bloccare Facebook? Cremlino interviene per fare chiarezza
    Attenti ai like su Facebook: potrebbero querelarvi
    Facebook, la Russia smentisce di aver mai diffuso messaggi promozionali sugli Usa
    Russiagate, anche Facebook scende in campo
    Tags:
    internet, Social Network, Propaganda, Società, Servizi Segreti, Facebook
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik