Widgets Magazine
03:15 20 Agosto 2019
Armi e esplosivi

A Meyadin trovato deposito di armi dell'ISIS di produzione occidentale

© AP Photo /
Mondo
URL abbreviato
6320

I depositi dei miliziani dell'ISIS erano pieni di armi di produzione occidentale, in arrivo da Israele e USA.

Sono stati trovati nella città siriana di Mayadin, ora liberata, depositi di armi, ha riferito il canale televisivo RT. Sabato il ministero della Difesa russo ha dichiarato che le unità d'assalto delle truppe governative siriane hanno completato l'operazione di eliminazione dei miliziani dell'ISIS a Mayadin, completamente liberata. Mayadin era un grande insediamento sotto il controllo dello Stato Islamico nella valle del fiume Eufrate e la più potente roccaforte dei terroristi in Siria.

"I depositi qui sono semplicemente enormi. Sono scioccato del quantitativo di armi. Si tratta di centinaia e migliaia di armi e munizioni di ogni tipo, israeliane, americane, la produzione è sia occidentale che orientale" ha detto ad RT il colonnello dell'esercito siriano Rami Mauvas. 

Sono state rilevate armi leggere, medie e pesanti. "I carri armati e veicoli blindati. Inoltre, diversa attrezzatura logistica. La maggior parte dei depositi di armi e munizioni era in questa città, anche la produzione bellica" ha sottolineato il colonnello.

Correlati:

Raqqa evacuata, via i miliziani dello Stato Islamico, grazie alla coalizione USA
Raqqa è stata liberata dai terroristi, dicono i media
Raqqa, osservatorio diritti umani: 84 civili morti in raid Coalizione a guida Usa
Tags:
liberazione, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik