15:44 21 Ottobre 2017
Roma+ 22°C
Mosca+ 3°C
    Oceano

    Definite le principali fonti di inquinamento del mare

    © Sputnik. Vladimir Astapkovich
    Mondo
    URL abbreviato
    7415140

    Gli scienziati tedeschi hanno studiato 57 grandi fiumi e hanno calcolato che da dieci di essi arriva il 95% dei detriti di plastica che si riversa negli oceani. La maggior parte di questi fiumi si trova in Asia.

    L'ultimo studio idrogeologico del Centro Helmholtz in Germania ha dimostrato che l'88-95% del volume totale dei rifiuti di plastica negli Oceani arriva da dieci fiumi, otto dei quali si trovano in Asia: sono lo Yangtze, l'Indo, il fiume Haihe, il Huanhe, il Gange, il Zhuzian, l'Amur, il Mekong e tra gli africani, il Niger e il Nilo.

    I risultati della ricerca sono simili a quelli di una recente relazione, secondo la quale, per un inadeguato trattamento dei rifiuti, la maggior parte della plastica arriva negli Oceani da Cina, Indonesia, Filippine, Thailandia e Vietnam. I danni dell'inquinamento dell'ecosistema marino costano circa 7,9 miliardi di dollari. I rifiuti di plastica uccidono circa 1 milione di uccelli marini, 100 mila mammiferi marini e un'immensa quantità di pesci, scrive il Daily Mail.

    Il dottor Christian Schmidt è sicuro che il problema possa essere risolto con controlli accurati ai dieci fiumi più sporchi e questo consentirà di ridurre la quantità di rifiuti di plastica negli Oceani del 45%. "Le misure per pulirli possono essere molto efficaci. La riduzione della quantità di plastica in questi dieci fiumi del 50% porterà ad una riduzione complessiva dell'inquinamento dei fiumi e dei mari del 45%" ha detto Schmidt.

    Correlati:

    Russia: creato sistema di monitoraggio dell’inquinamento degli oceani
    Russia, plastica vietata nelle aree protette per ridurre l’inquinamento
    In Italia record di decessi per inquinamento in UE
    Tags:
    inquinamento, Disastro ambientale, Mondo
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik