15:44 21 Ottobre 2017
Roma+ 22°C
Mosca+ 3°C
    Il ministro Esteri italiano Angelino Alfano

    Alfano: le azioni della Russia in Siria hanno contribuito alla tregua

    © AP Photo/ Marko Drobnjakovic
    Mondo
    URL abbreviato
    18770414

    Le azioni della Russia in Siria hanno contribuito alla creazione di un regime di tregua efficace, ma questo non significa che il processo per la pace ad Astana abbia la precedenza sulla regolarizzazione siriana.

    Lo ha detto il ministro degli Esteri Angelino Alfano.

    "Le azioni della Russia e degli altri giocatori hanno reso più duraturo il cessate il fuoco in Siria, proprio quando il processo di Ginevra non ci riusciva. Ma questo non significa che i negoziati ad Astana possono sostituire quelli di Ginevra", ha detto Alfano intervenendo al forum Transatlantico per la Russia, che si svolge oggi a Roma.

    Intervento del vicepremier russo Arkadij Dvorkovič al Forum The European House – Ambrosetti a Cernobbio.
    © Foto: fornita da Evgeny Utkin
    Il processo di transizione in Siria, ha sottolineato Alfano, avverrà solo attraverso elezioni libere. Per quanto riguarda le sanzioni anti-russe imposte dopo gli eventi in Ucraina e Crimea, il capo del ministero degli Esteri italiano ha sottolineato che "non sono un fine, ma un mezzo per raggiungere la pace".

    "Si può pagare un caro prezzo per la difesa dell'indipendenza dell'Ucraina, ma allo stesso tempo bisogna mantenere un dialogo politico ai vertici. Non abbiamo mai ritenuto che le sanzioni fossero il fine ultimo della nostra azione politica, ma solo uno strumento per far rispettare il diritto internazionale, per dimostrare che alcuni principi non si possono violare" ha detto Alfano.

    Secondo il ministro, l'Italia è un canale strategicamente importante per il dialogo tra la Russia e la NATO. "Mantenere vivo il rapporto con la Russia è inevitabile. Il dialogo NATO-Russia per l'Italia è uno strumento strategico, questo canale di comunicazione deve sempre rimanere aperto" ha sottolineato Alfano, ricordando a questo proposito il contributo di Mosca nella lotta al terrorismo internazionale.

    Correlati:

    Ministro degli Esteri Alfano: l'ambasciatore nordcoreano deve lasciare il paese
    Crimea, Alfano: Italia non riconosce annessione alla Russia in nessuna forma
    Russia, Alfano: Italia non dimentica partnership strategica su terrorismo ed energia
    Tags:
    Sanzioni, Russia, sanzioni, Angelino Alfano, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik