13:50 21 Ottobre 2017
Roma+ 20°C
Mosca+ 3°C
    Sebastopoli, Crimea

    La Corea del Nord riconosce l'appartenenza della Crimea alla Russia

    © Sputnik. Vasiliy Batanov
    Mondo
    URL abbreviato
    912925507

    La Corea del Nord rispetta i risultati del referendum del 2014 avvenuto in Crimea che ha sancito l'ingresso della stessa nella Federazione Russa e li ritiene legittimi e conformi alle norme internazionali.

    In precedenza, nella giornata di giovedì 12 ottobre, l'ambasciata della Corea del Nord in Russia, aveva comunicato la notizia della pubblicazione, a Pyongyang, di un nuovo atlante geografico in cui la penisola di Crimea è illustrata con gli stessi colori della Federazione Russa.

    "Come ci hanno spiegato i vertici del Ministero degli Esteri, la Repubblica rispetta i risultati del referendum avvenuto in Crimea riguardo all'ingresso della penisola nella Federazione Russa e ne considera legittimi i risultati. La Corea del Nord ha espresso in forma ufficiale la propria posizione in materia all'atto della votazione in sede ONU ed è convinta che la Crimea sia parte inalienabile della Federazione Russa" — si legge nel comunicato dell'ambasciata.

    La Crimea è entrata a far parte della Russia dopo il referendum del 16 marzo 2014 in cui il 96% dei votanti ha votato Si alla riunificazione con la Russia. I risultati non sono stati riconosciuti da UE e Stati Uniti.

    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik