03:42 15 Dicembre 2017
Roma+ 11°C
Mosca+ 1°C
    Carri armati M1 Abrams

    Ministero della difesa: USA dislocano un intera divisione ai confini della Russia

    © Sputnik. Sergey Melkonov
    Mondo
    URL abbreviato
    13120

    A ridosso della frontiera della Russia con i paesi baltici è stata dislocata un’intera divisione americana ha dichiarato il rappresentante ufficiale del Ministero della difesa il generale-maggiore Igor Konashenkov.

    A detta sua le ultime esercitazioni militari russo-bielorusse Zapad-2017 hanno provocato un'isteria senza precedenti nei media europei sulle presunta non trasparenza di tali esercitazioni, sulle operazioni "ibride" delle forze armate, sulle "orde" dei militari già pronte ad "invadere", e anche che sul gruppo d'attacco in Bielorussia lasciato dalla Russia.

    Il Ministero della difesa ha sottolineato che tali notizie sono state pubblicate dalle autorità russofobe dei paesi baltici e della Polonia. Secondo Konashenkov il Ministro degli esteri polacco Antoni Macierewicz ha annunciato che per difendersi efficientemente dalla minaccia esterna nel paese è necessario dispiegare diverse divisioni americane.

    Konashenkov ha osservato che le esercitazioni sono finite davanti agli occhi di decine di rappresentanti militari, osservatori e media. I militari russi sono si sono ritirati dalla Bielorussia e dai punti di dislocamento permanente. Come sottolineato da Konashenkov, l'isteria nell'Europea dell'est è stata sostituita da calma e un'amnesia.

    "Nel frattempo, in Polonia e nei paesi baltici sullo sfondo delle esercitazioni Zapad-2017 è avvenuta la rotazione della terza brigata blindata delle forze armate statunitensi. La brigata, composta da 87 carri armati M1A1 Abrams, obici semoventi M109 Paladin, 144 IFV Bradley e altri cento veicoli, sarebbe dovuta rimanere. Il personale della terza brigata blindata, per non violare la "l'atto fondatore Russia- NATO" firmato con la Russia nel 1997, avrebbe sostituire i soldati con quelli della seconda brigata blindata delle forze armate statunitensi" ha detto Konashenkov.

    Ha aggiunto che sullo sfondo dell'isteria circa la prevista invasione militare della Russia, la seconda brigata blindata statunitense è arrivata tranquillamente in Polonia ed è stata dislocata li dove sono posizionati (Boleslawiec, Dravsko-Pomorskie, Torun, Skvezhina e Zhagan) i suoi veicoli blindati.
    Allo stesso tempo, in Polonia e nelle repubbliche baltiche, le attrezzature militari lasciate della terza brigata armata statunitense non sono state portate via, ha detto il portavoce del Ministero della difesa.

    "Così, contrariamente a tutte le affermazioni della NATO e degli Stati Uniti sull'insignificanza del numero di  truppe che vengono ammassate presso ai confini russi, di fatto non è stata dispiegata una brigata, ma una vera e propria divisione meccanizzata delle forze armate statunitensi" ha sottolineato Konashenkov. Allo stesso tempo, in due ore, è possibile trasferire il personale preparato dalla più vicina base americana in Europa.

    "Secondo lui tutta l'isteria sulla minaccia russa causata dalle esercitazioni Zapad-2017 sono solo un insieme di informazioni atte a coprire il peso delle attività del Pentagono. "Chi sta preparando un aggressione?" ha concluso lui.

    In precedenza il Senatore Franz Klinzevich ha minacciato la NATO di uscire dall'atto principale Russia-NATO se gli Stati Uniti continueranno ad incrementare la presenza militare nei paesi baltici e in Polonia. Egli ritiene che in questa maniera si attirerà l'attenzione della comunità internazionale sulle azioni di Washington.

    Ha ricordato che la decisione su tale questione verrà presa dal presidente come comandante supremo delle forze armate e i ministeri della difesa e degli esteri.

    Il Senatore ha definito evidente la volontà USA di spingere la Russia fuori dall'atto.

    Correlati:

    Les Echoes: la Polonia paga il gas pur di conservare l’indipendenza dalla Russia
    La Polonia vuole ospitare sul suo territorio due divisioni americane
    Generale americano: la Russia non avrà il coraggio di attaccare la Polonia
    Nel 2020 i primi lanciamissili americani "Patriot" in Polonia
    Tags:
    generale Igor Konashenkov, Armamenti, Diplomazia Internazionale, truppe, Concentrazione truppe, Invio truppe al confine, Eercitazioni truppe, esercitazioni, Consiglio della Federazione della Russia, il ministero degli Esteri, Il Ministero della Difesa, Antoni Macierewicz, Franz Klintsevich, Polonia, Paesi Baltici, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik