06:01 23 Ottobre 2017
Roma+ 19°C
Mosca0°C
    Deputata ucraina Nadia Savchenko

    Savchenko: l'Europa non è pronta a chiamare la Russia "aggressore"

    © Sputnik. Mikhail Voskresenskiy
    Mondo
    URL abbreviato
    131616105

    La deputata della Verkhovna Rada Nadezhda Savchenko ha detto che l'Europa non vuole definire la Russia "aggressore" in onda sulla tv NewsOne.

    Secondo la Savchenko, nel Vecchio Mondo temono "la guerra europea" e non vogliono adottare misure radicali contro la Russia.

    "L'Europa ha detto: "non possiamo chiamare la Russia l'aggressore, quindi chiamatela voi così". Bene, lo abbiamo fatto. Per togliere il diritto di veto alla Russia alle Nazioni Unite, è necessario che tutto il mondo la riconosca come l'aggressore. Questo accadrà? No" ha detto la Savchenko.

    La parlamentare ha anche aggiunto che l'Unione Europea non è disposta a mettere a rischio i paesi europei per il bene dell'Ucraina.

    Il Parlamento ucraino il 6 ottobre ha vagliato in prima lettura la proposta di legge del presidente Petro Poroshenko per la reintegrazione del Donbass. Secondo il documento, l'Ucraina posiziona la Russia come "paese aggressore", i territori di Donetsk e Lugansk come aree "temporaneamente occupate", definisce i confini delle regioni gestiti da amministrazioni "filorusse", dal punto di vista di Kiev. A Mosca hanno dichiarato che la formulazione della legge non è accettabile né de jure né de facto. Secondo il capo del ministero degli Esteri russo Sergey Lavrov, è in contrasto con gli accordi di Minsk e mina la risoluzione pacifica del conflitto nella parte orientale dell'Ucraina.

    Correlati:

    Savchenko pronta a governare Ucraina con metodi di Pinochet
    Deputata Savchenko accusata di preparare un colpo di stato in Ucraina
    Deputata ucraina Savchenko tenuta fuori da fabbrica d'armi al grido “agente del Cremlino”
    Tags:
    Conflitto nel Donbass, Nadia Savchenko, Ucraina
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik