04:11 18 Dicembre 2017
Roma+ 5°C
Mosca+ 1°C
    La vista su Terra dalla luna

    Media: l'ampia esperienza della Russia aiuterà nella colonizzazione della Luna

    © Foto: astrogalaxy1.narod.ru
    Mondo
    URL abbreviato
    124

    Insieme con gli USA e i paesi europei la Russia parteciperà alla costruzione della stazione spaziale Deep Space Gateway nell’orbita della Luna. Ne parla il Frankfurter Allgemeine.

    "Siamo contenti che la Russia stia con noi adesso. La Russia ha una grande esperienza nella costruzione di stazioni spaziali e missioni a lungo termine", ha commentato la notizia il cosmonauta tedesco Thomas Reiter.

    Egli ha spiegato che la realizzazione del progetto potrà diventare il primo passo verso la colonizzazione del satellite della Terra.

    Dopo la Stazione Spaziale Internazionale, la Luna diventa la nuova testa di ponte dell'umanità, si legge nell'articolo. Insieme con americani ed europei nel nuovo pogetto Deep Space Gateway parteciperanno anche i russi.

    "La decisione della Russia non ci ha stupito", dice Thomas Reiter. "in realtà cinque paesi partner della stazione spaziale internazionale — gli USA, Russia, Europa, Giappone e Canada — si occupano di questo progetto già da tre anni". "Ovviamente Roscosmos ha partecipato nelle trattative. Però finora dalla parte russa non era stata avanza nessuna proposta sul dare il proprio contributo.

    Reiter ha detto che la costruzione della stazione lunare comincerà nel 2022. I pezzi saranno portati nell'orbita del satellite e poi saranno montati. Il processo sarà simile a quello della Stazione Spaziale Internazionale, con la differenza che stavolta l'oggetto sarà a distanza non di 400 ma 400 mila chilometri.

    Reiter ha spiegato che la stazione Deep Space Gateway potrà diventare un trampolino per i voli su Marte e anche la testa di ponte per la colonizzazione della Luna.

    "I due scopi corrispondono benissimo. Negli ultimi anni negli USA si parla di continuo del ritorno sulla Luna. I piani per la creazione di un paese lunare dove abiteranno persone hanno sollevato l'interesse dei nostri partner internazionali, tra i quali c'è anche la Russia", ha detto l'astronauta.

    Egli spera che insieme con le agenzie spaziali il progetto sarà sostenuto anche dai politici.

    "Accordarsi con il presidente americano probabilmente non sarà facile. È interessante come gli USA reagiranno alle parole di Igor Komarov (il direttore di Roscosmos) che ha proposto di coinvolgere nella costruzione della stazione lunare la Cina, l'India, il Brasile e il Sud Africa. A differenza dell'Europa, gli Stati Uniti soffrono la cooperazione con la Cina. Spero che nel settore spaziale i loro rapporti si normalizzeranno. Però non bisogna illudersi che la posizione della direzione politica cambierà velocemente con Trump", pensa Reiter.

    Correlati:

    La presentazione del primo video a 360 gradi girato nello spazio (VIDEO)
    Russia e USA pronti a esplorare lo spazio insieme
    Spazio, astronauti Roscosmos e Nasa in Stazione spaziale internazionale
    Tags:
    stazione spaziale, colonizzazione, Cooperazione, Luna, USA, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik