10:14 11 Dicembre 2017
Roma+ 15°C
Mosca+ 2°C
    Gazprom

    La Gazprom può fornire gas a tutta l'Europa

    © Sputnik. Maksim Blinov
    Mondo
    URL abbreviato
    3192

    La Russia può soddisfare il fabbisogno di gas in tutta Europa, Pietroburgo può diventare leader nella creazione di prodotti innovativi per la produzione e fornitura di gas.

    A queste conclusioni sono giunti i partecipanti del Forum Internazionale per il gas di Pietroburgo, a cui hanno partecipato il vice presidente della Gazprom, Alexander Medvedev, e il governatore di san Pietroburgo Georgy Poltavchenko. Va avanti così all'Expoforum, il VII Forum Internazionale del Gas con più di 300 grandi aziende del settore, tra cui il Gazprom, OMV, Uniper SE, Air Liquide, Rosnanom, TMC, Gruppo CTPZ, Strojtransneftegas ed altri, che hanno mostrato e raccontato quello che sta succedendo nel mercato del gas nel mondo. 

    I partecipanti alla riunione plenaria hanno accolto il governatore di San Pietroburgo Georgy Poltavchenko.

    "Questo è un evento importante nella vita economica della nostra città e del paese, pone l'attenzione sull'esplorazione dei territori artici, lo sviluppo del mercato del gas naturale liquefatto", ha detto Georgy Poltavchenko. Il governatore ha ricordato che a giugno, l'amministrazione della città, nell'ambito del forum ha firmato due accordi con la Gazprom per la cooperazione nella creazione di un cluster di gas naturale liquefatto e di un cluster per lo sviluppo delle risorse del mare e dell'Artico.

    "La nostra città ha una lunga tradizione e le sfide scientifiche hanno sempre prodotto innovazione, San Pietroburgo è disposta a giocare un ruolo di primo piano. I prodotti con il marchio "Made in San Pietroburgo" si sono sempre contraddistinti per la qualità, e ora ci sono tutte le possibilità di assumere una posizione di leadership" ha detto Georgy Poltavchenko, secondo cui le grandi aziende, le piccole e medie imprese, potranno partecipare alla cooperazione intersettoriale.

    "La fornitura di gas naturale è la base del benessere sociale" ha detto Georgy Poltavchenko. 

    Secondo il dirigente cittadino, la fornitura di gas in città supera i 12 miliardi di rubli, sono impiegate 1500 imprese. Il governatore di San Pietroburgo ha espresso parole di apprezzamento per Gazprom. 

    In generale, tutti gli esperti concordano sul fatto che il gas non occupa una grande parte nel sistema energetico mondiale. Il vice del consiglio di amministrazione di Gazprom, Alexander Medvedev, ha sottolineato che la sostenibilità del gas come carburante ora viene in primo piano. Si ridurrebbero le emissioni nell'atmosfera. "Sempre più aziende petrolifere stanno scommettendo sul gas. Per quanto riguarda il petrolio si diffonde l'idea che il suo picco di domanda è già vicino. E la domanda di gas continuerà a crescere nel prossimo futuro" ha detto.

    Ciò è confermato dalle statistiche. La crescita dei consumi di gas in Russia solo nei primi sei mesi è stata del 6%. Anche l'Europa ha aumentato le importazioni di gas in quasi un anno, fino a 50 miliardi di metri cubi di gas. La metà di questo fabbisogno lo consegna la Russia. Il vice presidente del consiglio di Gazprom ha sottolineato, che la società è pronta ed è in grado di soddisfare anche maggiori domande di gas da tutta Europa ed ha ricordato la costruzione del gasdotto nel 2019. "L'Europa ha provato il gas naturale e sembra intenzionata a comprarlo dalla Russia. E il fuoco dell'attenzione di Gazprom si sposta su Yamal. Poi c'è un altro progetto della società, il Turkish stream, per la Turchia, dove il consumo di gas negli ultimi tempi è cresciuto del 10%. Il gas naturale fornisce risposte a tutte le domande dell'energia moderna" ha detto Alexander Medvedev. 

    Molta attenzione i partecipanti l'hanno prestata all'industria automobilistica e lo sviluppo del veicolo elettrico. Ma gli esperti sono preoccupati perché richiederà più energia elettrica. Ma se tutte le centrali elettriche a carbone saranno sostituite dal gas, solo in Europa ciò consentirà di ridurre la quantità di emissioni di 330 milioni di tonnellate. "La demonizzazione della Russia non porta all'Europa  alcuna utilità. E l'Europa è sopravvissuta al freddo inverno scorso solo grazie alla "Gazprom" ha concluso il presidente Rainer Zele, noto come uno dei più caldi sostenitori dell'energia gas.

    Correlati:

    Gazprom ha aumentato le esportazioni di gas all'estero dell'11%
    Gazprom stima risorse petrolifere a 8 milioni di tonnellate in Kurdistan
    Quali sanzioni? Gazprom ha spodestato Exxon
    Tags:
    Gazprom, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik