02:05 24 Gennaio 2021
Mondo
URL abbreviato
10190
Seguici su

Alla vigilia del sessantottesimo anniversario della Fondazione della Repubblica popolare della Cina è stata annunciata una modernizzazione delle Forze armate.

Il nuovo caccia invisibile cinese Jian-20, il J-20, è ufficialmente in servizio militare, ha riferito il portavoce del Ministero della Difesa Wu Qian alla conferenza stampa. Al momento, sono in corso i test di prova. L'emergere di un nuovo mezzo cinese dell'esercito viene commentato dall'esperto militare russo Vasily Kashin.

"La Cina è diventata il secondo paese al mondo dopo gli USA ad adottare un caccia di quinta generazione di produzione propria.

La sua capacità di combattimento dipenderà da un gran numero di fattori, che non sono completamente noti. Prima di tutto, si tratta di questioni relative alla capacità del settore dell'aviazione cinese, devono mantenere il tasso relativamente alto del numero di questi aerei ma ad un prezzo accettabile. L'alto costo di produzione ha portato alla cessazione del programma di produzione del primo caccia al mondo di quinta generazione, l'americano F-22. Non meno importante, è la questione della presenza di difetti di progettazione nell'aereo cinese, non rilevati nel corso dei test. Non è escluso che la Cina abbia cercato di accelerare il processo per perseguire prestigio e che la sua ulteriore messa a punto avverrà solo dopo la sua messa in servizio.

E' già accaduto nella storia dell'aviazione cinese. Si può ricordare l'arrivo in servizio nell'aviazione della Marina del primo bombardiere JH-7 nel 1997, dopo che la produzione del velivolo fu congelata e riattivata solo nel 2004 con l'arrivo del migliore JH-7A. Il caccia di quinta generazione ha molte capacità, che portano ad aumentare il suo valore, ma possono essere eccessive nelle guerre del futuro. La Cina mira ad avere grandi risorse nella tecnologia con aerei meno appariscenti, lo stesso fanno gli altri paesi, perché le tecnologie di gestione radar possono deprezzarsi in futuro.

Molto spesso l'aviazione verrà usata contro le formazioni ribelli. Nella lotta contro questo nemico non c'è bisogno di velocità crociera supersonica, ma di un basso profilo e una potente stazione radar attivo. E' estremamente importante la capacità del velivolo di mantenere un ritmo alto di combattimento, facendo diverse sortite al giorno, senza interruzioni e senza un grosso consumo quotidiano per le squadre tecniche terrestri. I caccia di quinta generazione, in questo senso, sono meno utili dei vecchi veivoli.

La Cina utilizzerà probabilmente i caccia più economici di quarta generazione, come i J-11B, J-11D per la Difesa aerea del paese. I caccia di quarta generazione saranno utilizzati anche per l'azione terrestre, dove le capacità degli aerei di quinta generazione sono chiaramente eccessive, come ad esempio, al sud e e al confine occidentale della Cina. Tuttavia, nella fase iniziale, i cinesi, a quanto pare, stanno attivamente sperimentando i J-20 e sviluppando una propria tattica di applicazione di un aereo furtivo e, contemporaneamente, nuove tecniche di lotta con aerei meno appariscenti contro il nemico.

Correlati:

Gare panrusse di cacciatori con uccelli da caccia "Raduno di falconieri-2017"
Caccia della NATO proseguono manovre d'addestramento vicino confine russo
Islanda, Usa schierano 6 caccia F-15 a sostegno missione sorveglianza Nato
Russia, manovre di addestramento di bombardieri strategici e caccia sul Mar Nero
Tags:
aerei, difesa aerea, Cina
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook