Widgets Magazine
09:32 24 Luglio 2019
Il primo satellite artificiale della Terra Sputnik-1

Time: il lancio del satellite sovietico 60 anni fa fu uno shock per gli USA

© Sputnik . Aleksander Mokletsov
Mondo
URL abbreviato
1202

Sessanta anni fa, l'Unione Sovietica ha lanciato nello spazio il primo satellite della Terra, aprendo una nuova era nella storia dell'umanità e un nuovo capitolo nella guerra fredda, scrive la rivista americana Time.

Per gli scienziati e i funzionari americani quell'evento è stato uno shock: non riuscirono a riconoscere l'eccezionale successo dell'URSS e l'importanza del risultato scientifico. In Unione Sovietica il primo satellite lanciato nello spazio si chiamava Sputnik e per i ricercatori americani 60 anni fa, questa parola ha acquisito molti significati, scrive Time.

Per loro il satellite sovietico, lanciato il 4 ottobre 1957, è diventato sinonimo di sconfitta, di promessa d'inizio di un'imminente corsa allo spazio.

Questo lancio, il cui anniversario coincide con l'inizio della Settimana Mondiale dello spazio, è stato una sorpresa per gli scienziati e funzionari americani, che si affrettarono a sminuirlo perché l'URSS riuscì a trovare la possibilità di portare un satellite pesante in orbita, mentre gli USA non ci riuscirono, dice il giornale americano. Nel numero che seguì il lancio del satellite, Time spiegò tutto quello che era accaduto:

la "sfera di metallo lucido, delle dimensioni di un pallone da spiaggia, invisibile agli occhi, a centinaia di miglia dalla Terra, vola sopra i continenti e gli oceani del mondo".

Quando il satellite ha compiuto per la prima volta il suo viaggio intorno al globo, muovendosi ad una velocità di 18 mila miglia all'ora, "gli USA vivevano nella beata ignoranza dell'inizio di una nuova epoca della storia", del nuovo e brillante inizio di un nuovo capitolo spaziale della guerra fredda. Come riportato nell'edizione del Time di 60 anni fa, la notizia di questo evento fu data in onda su radio Mosca.

Nel modo in cui questa notizia ha raggiunto Washington, la rivista ha notato l'ironia del destino.

All'ambasciata sovietica negli USA, a un cocktail party, quella sera c'erano una cinquantina di scienziati provenienti da 13 paesi, erano i partecipanti alla conferenza, tenutasi nell'Anno internazionale della Geofisica. Quando vodka, whisky e bourbon erano già nei bicchieri, il giornalista del New York Times Walter Sullivan fu raggiunto da una telefonata urgente del suo giornale e, al ritorno, il giornalista sussurrò qualcosa all'orecchio di uno scienziato americano. Un attimo dopo, il fisico Lloyd Berkner chiese di fare silenzio al tavolo del buffet, dicendo che aveva un annuncio da fare.

"Mi è stato detto dal New York Times, che il satellite è in orbita ad un'altitudine di 900 chilometri. Voglio congratularmi con i nostri colleghi sovietici per il loro successo" disse lo scienziato. 

Nella sezione scientifica del giornale aggiunsero che il risultato fu davvero notevole: il satellite si rivelò più pesante del previsto, 8 volte più pesante del satellite di un progetto simile americano. Per questo la capacità dei missili sovietici, racconta Time, fu impressionante. Inoltre, lo Sputnik volò più in alto di quanto creduto possibile dagli scienziati americani.

I ricercatori tentarono il monitoraggio via satellite, gli astronomi cercarono di catturare i segnali acustici che emetteva il satellite. La rivista Time riconobbe che si trattava di una cosa "spaventosa", di un eccezionale risultato scientifico, una prova convincente del successo dei comunisti nel mondo della guerra fredda, quando la superiorità scientifica era considerata un elemento di forza militare.

Allo stesso tempo, il giornale americano ha osservato che alcuni hanno visto in quel lancio un buon segno per gli USA, la spinta necessaria per la nazione per iniziare un serio studio dello spazio. Secondo queste persone, la ragione del successo dell'Unione Sovietica non era la superiorità intellettuale, ma che gli USA non se ne occupassero ancora seriamente. E' improbabile che queste persone sapessero di sbagliarsi, la corsa allo spazio era appena iniziata, sottolinea Time.

Correlati:

La presentazione del primo video a 360 gradi girato nello spazio (VIDEO)
Russia e USA pronti a esplorare lo spazio insieme
Spazio, Roscosmos: 2017 si chiuderà con 25 lanci
Tags:
lancio, Lancio, Spazio
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik