03:05 16 Agosto 2018
Raqqa, Siria

Siria, l'OMS non esclude il rischio di colera

© REUTERS / Rodi Said
Mondo
URL abbreviato
0 04

L'Organizzazione Mondiale della Sanità non esclude il rischio di diffusione del colera in Siria a causa della mancanza di acqua potabile e igiene. Lo ha detto oggi il direttore del dipartimento emergenze dell'OMS Peter Salama.

"Qualsiasi paese in cui è in corso un conflitto e in cui l'acqua e l'igiene scarseggiano è a rischio. Ce ne accorgiamo ad esempio con i paesi limitrofi, l'Iraq… lo Yemen. Per cui non possiamo escludere i rischi in molti paesi e abbiamo già registrato l'insorgere di altre malattie per mancanza di acqua e igiene in paesi come la Siria. Sì, il rischio è reale", ha detto Salama.

Egli ha notato che la situazione nelle zone di conflitto è peggiorata dagli attacchi deliberati all'infrastruttura medica in Yemen, Iraq e Siria. Questo non solo aumenta il rischio di diffusione di malattie, come il colera, ma rende anche difficile rispondere correttamente alle epidemie.

Il colera è un'infezione intestinale acuta. Il periodo di incubazione della malattia è da diverse ore a cinque giorni. L'agente causale del colera penetra nel corpo umano quando consuma cibo e acqua contaminati.

Correlati:

Siria, oltre 300 militanti e 7 comandanti Is uccisi in 48 ore dai jet russi
Kirghizistan pronto a considerare l'invio di mercenari in Siria
Colonnello russo ferito in Siria è deceduto in ospedale a Mosca
Tags:
Colera, Epidemia, Situazione in Siria, organizzazione mondiale della sanità, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik