02:52 16 Luglio 2020
Mondo
URL abbreviato
6340
Seguici su

Le forze aeree russe negli ultimi due giorni hanno martellato la riva orientale dell’Eufrate. Oltre 170 i feriti. Eliminati sette comandanti sul campo dello Stato islamico (IS), tra cui un coordinatore dei terroristi. Distrutto un centro di addestramento per mercenari stranieri.

In totale 304 militanti dello stato islamico (IS) sono stati uccisi negli ultimi due giorni sulla riva orientale dell'Eufrate, più di 170 terroristi sono stati feriti: lo ha detto il portavoce del Ministro della difesa russo, generale Igor Konashenkov.

"Negli ultimi due giorni — ha spiegato —, le forze aeree russe hanno continuato a distruggere il gruppo IS sulla sponda orientale dell'Eufrate. Le perdite confermate dei terroristi nell'area ammontano a 304 militanti uccisi e più di 170 feriti". 

Le forze aeree russe hanno inoltre eliminato sette comandanti sul campo dello Stato islamico (IS), tra cui un coordinatore dei terroristi.

"Sette comandanti di campo di vari livelli — ha spiegato — sono stati uccisi, tra cui uno nativo del Kazakistan, Abu Islam al-Kazaki, che ha coordinato le azioni delle unità di assalto IS nella valle dell'Eufrate".

Le forze aeree russe hanno distrutto un centro di addestramento per mercenari stranieri. Nella base ci sarebbero stati anche una quarantina di militanti del Caucaso settentrionale: lo ha detto Konashenkov.

"Il centro di addestramento dei mercenari stranieri IS, tra cui circa 40 militanti del Caucaso settentrionale e un gruppo di cecchini mobili — ha spiegato —, sono stati distrutti da un attacco aereo". Ha detto che sono stati distrutti tre posti di comando, nove capisaldi dei terroristi, otto carri armati, tre sistemi di artiglieria, 17 SUV con armi di grosso calibro e quattro depositi di munizioni. "Grazie alle azioni efficaci dei velivoli russi — ha concluso —, le truppe siriane continuano a liberare il territorio lungo il fiume Eufrate dai militanti IS".     

Correlati:

Politico siriano: la Russia opera in Siria in modo legale
Putin: gli accordi sulla Siria sono successo comune di Russia e Turchia
Tags:
Guerra in Siria, Operazione della Russia in Siria, crisi in Siria, Lotta al terrorismo, Daesh, Siria, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook