15:00 24 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
10483
Seguici su

La nuova arma elettromagnetica che la Russia sta sviluppando, sarà una "potente bomba" in grado di disattivare l'intero esercito, scrive il tabloid britannico Daily Star.

Come osserva giornale, il progetto più impressionante è il missile elettromagnetico "Alabuga", che si suppone sia in grado di disattivare tutte le testate missilistiche e i sistemi di comunicazione militare a bordo degli aerei nemici entro un raggio di 3,5 chilometri.

I giornalisti sostengono che una caratteristica importante del missile è la possibilità di bloccare il movimento dei carri armati e di far detonare le munizioni all'interno della torretta. Inoltre, gli autori dell'articolo temono che anche le unità che si trovino in dei bunker ad una profondità fino a 100 metri non potrebbero nascondersi dalle armi elettromagnetiche.

La pubblicazione cita il mezzo di sminamento remoto Listva, che sarebbe in grado di neutralizzare ordigni esplosivi a distanza, attraverso radiazioni a microonde.

In precedenza, i media avevano già informazioni sulla progettazione in Russia del missile elettromagnetico "Alabuga". Il direttore generale del consorzio Radioelektronnye Tekhnologi, Vladimir Mikheyev, ha osservato che "Alabuga" non è un'arma specifica, ma un intero progetto di ricerca, all'interno del quale verranno elaborate le principali direzioni per lo sviluppo delle armi elettroniche del futuro. Ha dichiarato che questi progetti sono entrati nella categoria delle tecnologie "con il massimo livello di segretezza".

Correlati:

Diplomazia russa indica quali sono i rischi delle consegne di armamenti americani a Kiev
Elon Musk e altri esperti annunciano la terza rivoluzione degli armamenti
La Commissione Europea favorisce l’industria armi e la corsa globale agli armamenti
Tags:
Gran Bretagna, Armamenti, guerra elettronica, Guerra elettronica, Forze armate
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook