08:51 19 Giugno 2019
Poland's 6th Airborne Brigade soldiers (R) walk with U.S. 82nd Airborne Division soldiers during the NATO allies' Anakonda 16 exercise near Torun, Poland (File)

La Polonia vuole ospitare sul suo territorio due divisioni americane

© REUTERS / Kacper Pempel
Mondo
URL abbreviato
15119

Alla Polonia sarebbero sufficienti, per proteggersi, due divisioni americane sul territorio. Lo ha detto in tv il ministro della Difesa Antonij Macerevich.

"Per ottenere successo nella difesa della Polonia, allora, forse, dovrebbero esserci minimo due divisioni" ha detto il ministro, secondo cui un tale numero di truppe americane in Polonia non sarebbe in contrasto con gli obblighi internazionali, tra cui il fondamentale atto "Russia — NATO", che limita il posizionamento delle forze dell'Alleanza del nord Atlantico vicino ai confini russi.

"Non c'è dubbio, due divisioni sono poche, ma è ciò di cui abbiamo bisogno" ha concluso il ministro.

Finora c'è una brigata

Attualmente in Polonia, nell'ambito dell'operazione Atlantic Resolve, si trova una brigata corazzata USA di 3500 soldati armati, con carri armati Abrams e obici semoventi Paladin. In precedenza le autorità della Polonia hanno più volte dichiarato che si aspetta il posizionamento sul territorio del paese di un contingente NATO. In particolare, lo ha detto a maggio, prima del vertice dell'alleanza a Bruxelles, lo stesso ministro della Difesa. Tuttavia, alla vigilia del vertice, il segretario generale dell'alleanza, Jens Stoltenberg ha detto che nella riunione a Bruxelles non sono state previste nuove soluzioni per quanto riguarda il posizionamento del contingente militare in Polonia.

L'acquisto di complessi Patriot

A luglio il Ministero della Difesa nazionale polacco e il Pentagono si sono accordati sulla fornitura per Varsavia dei sistemi americani di difesa aerea Patriot. Il ministro della Difesa polacco ha precisato che sono dotati del più recente sistema di controllo di fuoco IBCS. Le prime consegne inizieranno entro il 2022. Per l'acquisto di otto complessi Patriot Varsavia prevede di spendere non più di 30 miliardi di zloty, circa 7,5 miliardi di dollari.

Le esercitazioni più grandi

Alla fine di settembre in Polonia sono state effettuate le esercitazioni militari più grandi, le Dragon-2017, in cui sono stati coinvolti 17 mila soldati e 3,5 mila unità. Oltre ai militari polacchi, alle manovre hanno partecipato militari degli USA, Lituania, Lettonia, Regno Unito, Germania, Slovacchia, Italia, Bulgaria, Romania, Georgia e Ucraina.

I militari americani in Polonia

Secondo lo scenario di uno dei paesi vicini, che rivendica il diritto di accesso alle risorse naturali della Polonia, per risolvere il conflitto armato, Varsavia utilizza anche tecniche di guerra ibrida. La Polonia in questo caso ricorre all'aiuto degli alleati della NATO. In precedenza, il ministro ha sottolineato che gli insegnamenti Dragon-2017 sarebbero stati svolti contemporaneamente alle manovre russe e bielorusse Ovest-2017, che hanno suscitato la preoccupazione di Varsavia.

Correlati:

Nel 2020 i primi lanciamissili americani "Patriot" in Polonia
Polonia: danneggiati 10 carri armati americani durante trasporto su ferrovia
La Polonia continua a cercare di diventare energicamente indipendente dalla Russia
Tags:
Esercitazioni, Esercitazioni militari, Esercitazioni NATO, esercitazioni, NATO, Polonia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik