Widgets Magazine
16:04 16 Luglio 2019
RT’s editor-in-chief Margarita Simonyan

Simonyan: illegali le richieste delle autorità americane nei confronti di RT

© Sputnik . Vladimir Trefilov
Mondo
URL abbreviato
2210

La redattrice capo di RT Margherita Simonyan ha definito illegali le richieste delle autorità americane nei confronti del canale televisivo.

All'inizio di settembre, il ministero della Giustizia americano ha ordinato alla società che gestisce il canale televisivo RT America in USA, di registrarsi come agente straniero. Il documento è rientrato nella discussione della questione del disegno di legge alla Camera dei rappresentanti americani, con l'obiettivo di modificare i requisiti di registrazione degli agenti stranieri. 

Il progetto prevede il conferimento di poteri aggiuntivi al ministero della Giustizia, che gli consentono di identificare e perseguire un'organizzazione se cerca "illegalmente" di influenzare i processi politici negli USA.

"Secondo questa legge, se verremo registrati, poiché adesso ce lo possono richiedere — e non ho dubbi che lo faranno — dovremo pubblicare i nomi dei nostri dipendenti, i loro stipendi e i loro indirizzi e numeri di telefono. Quanti dipendenti rimarranno a lavorare? Me ne andrei anche io, se venisse richiesto a me,  perché ho dei figli e la loro sicurezza conta di più" ha detto la Simonyan in onda al programma Vremja Pokazhet su canale 1. Ha sottolineato che "nessun media ha il diritto di rendere vittime i propri dipendenti".

"Inoltre ci sono tantissimi requisiti. Dobbiamo specificare tutte le persone con cui comunichiamo, inviare tutti i contenuti delle interviste" ha detto, aggiungendo che se il canale tv dovesse chiudere "sarebbe una violazione della libertà di parola". "Non possono farci chiudere. Dunque faranno in modo di non farci lavorare lì. Quando il canale tv verrà messo in una situazione del genere e sarà tenuto a cambiare i dipendenti, perderà posizione e non funzionerà più bene" ha detto.

I requisiti per registrare il canale televisivo come agente straniero non sono legali, ha detto la redattrice capo ed ha aggiunto: "questa legge non è per i media, non rientriamo in questa legge. I requisiti per cui ci richiedono di registrarsi sono illegali. Questo ci dicono gli avvocati americani, che ci viene richiesto illegalmente, è in contrasto con la legislazione degli Stati americani" ha osservato la Simonyan. 

"Tuttavia abbiamo il dovere di registrarci, ci dicono gli avvocati, perché se non lo facciamo, allora il passo successivo sarà, 17 ottobre, l'arresto dei nostri dipendenti e il sequestro della nostra proprietà. Questo ce lo dicono apertamente, che sarebbe un'insubordinazione illegale, c'è già la richiesta del ministero della Giustizia" ha aggiunto.

Correlati:

La Simonyan risponde alle accuse dell'ex-ambasciatrice USA all'ONU contro la Russia
Simonyan critica possibili investigazioni su Sputnik in USA
Simonyan definisce "isterica" reazione dello Spiegel a intervista ministro tedesco con RT
Tags:
TV, RT, Margarita Simonyan, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik