15:52 26 Febbraio 2020
Mondo
URL abbreviato
451
Seguici su

L'amministrazione di Twitter ha ufficialmente vietato al Presidente Donald Trump di insultare e umiliare e lo ha fatto pubblicando una spiegazione sul suo microblog.

La direzione ha ritenuto che i post di Trump, contenenti insulti verso i suoi avversari politici, non si possano bloccare, in quanto sono considerati "informazioni importanti". Il regolamento interno della società non permette di cancellare i tweet, anche se contengono insulti o anche se violano le regole del social network.

Il team di Twitter ha ritenuto che alla normativa vigente andassero apportate modifiche perché Trump gode di una posizione privilegiata tra gli altri utenti. Il social network ha rifiutato di commentare su quali basi si definisce un messaggio "un'informazione importante" o meno. Twitter vieta la pubblicazione di messaggi contenenti appelli alla violenza, insulti o minacce nei confronti di altre persone o gruppi sociali.

In passato Trump ha detto che i social network lo aiutano ad esprimere al meglio la sua opinione personale, rispetto a comunicati ufficiali, dichiarazioni o interviste. 

Secondo Gazeti.gi alla fine di agosto l'ex collaboratrice della CIA Valerie Plum Wilson ha lanciato una campagna di raccolta fondi per l'acquisto del servizio di microblogging su Twitter per bannare Trump. La sua campagna è stata lanciata sul sito GoFundMe. La Wilson intende raccogliere un miliardo di dollari per comprare un pacchetto di azioni della società.

Correlati:

USA, inizia la costruzione dei prototipi del “muro di Trump” (VIDEO)
Venezuela, Arreaza: Trump ci ha dichiarato guerra durante discorso all’Onu
Nord Corea, ministro Esteri: Trump ci ha dichiarato guerra
Tags:
Divieto, Twitter, Donald Trump, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook