15:17 28 Novembre 2020
Mondo
URL abbreviato
5110
Seguici su

Marat Gilfanov, astronomo dell'Istituto di Ricerche Spaziali dell'Accademia Russa delle Scienze, insieme ai suoi colleghi stranieri ha scoperto come si è generata la famosa supernova Tycho Brahe esplosa nel 1572, che ha cambiato radicalmente la visione degli scienziati di quel tempo sull'astronomia.

Le conclusioni sono state pubblicate nella rivista Nature Astronomy.

"L'esplosione di una supernova nella costellazione di Cassiopea nel 1572 ha mostrato al mondo che il cielo non è lo stesso che aveva descritto Aristotele: l'universo è in continua evoluzione. Nonostante il suo carattere epocale, l'esplosione della supernova di primo tipo è rimasta un mistero fino a poco tempo e finora non sappiamo nulla sulla stella che ha generato l'esplosione," — hanno scritto Gilfanov e i suoi colleghi.

Gli scienziati hanno analizzato le proprietà della materia al confine tra i resti caldi della supernova e il gas freddo intatto nello spazio interstellare. Da queste misurazioni, il grado di ionizzazione della materia interstellare era molto basso, indicando così che l'esplosione del 1572 non poteva essere provocata da una nana bianca che aveva attirato troppa materia da una stella vicina.

Conseguentemente si può affermare che la supernova del Medioevo è stata generata da due nane bianche.

Tags:
Astrofisica, Astronomia, Spazio, Scienza e Tecnica, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook