Widgets Magazine
22:47 22 Agosto 2019
Launch of a Bulava SLBM

Sud Corea sospetta furto tecnologia missilistica di Pyongyang

© Foto : Courtesy of Northern Fleet press service
Mondo
URL abbreviato
7124

La Corea del Nord ha violato i server di uno dei produttori di armamenti sudcoreano ed ha rubato la tecnologia per il lancio di missili balistici dai sottomarini, scrive la testata di Seul “Kenkhian Sinmun” citando un alto funzionario del ministero della difesa.

Gli hacker appartenenti all'intelligence nordcoreana, sono penetrati nei computer di una delle compagnie del complesso militare-industriale della Corea del Sud riuscendo ad ottenere di documenti per la tecnologia di "lancio a freddo" di missili balistici. La tecnologia permette il lancio di missili balistici da sottomarini per mezzo di aria compressa o a gas pressurizzati, con l'avvio dei propulsori in aria.

La fonte ha dichiarato che questa violazione potrebbe essere la causa del veloce avanzamento tecnologico della Corea del Nord degli ultimi anni nell'ambito dei missili balistici.

Pyongyang negli ultimi tempi sta dimostrando successi significativi nello sviluppo di missili balistici di diversa tipologia, anche di quelli imbarcati su sottomarini.

Negli ultimi tre anni la Corea del Nord ha lanciato diversi missili balistici da lanciatori sott'acqua, e dopo alcuni fallimenti ha iniziato ad avere successo.

La Corea del Nord ha costruito un nuovo sottomarino in grado di trasportare e e lanciare missili balistici; è in corso inoltre la costruzione di due o tre grandi sottomarini della stessa tipologia. Lo sviluppo di tali sottomarini permette di aumentare significativamente la capacità di lanciare un attacco inaspettato dal nemico e di attaccare da luoghi non coperti dalla difesa antimissile, scrive Rossijskaya Gazeta,

La tecnologia di "lancio a freddo" viene utilizzata largamente nei sistemi di lancio missilistici moderni. Esso permette di lanciare missili da sottomarini in immersione.

In questo momento sui sottomarini della Corea del Sud classe Chanbogo-II (dislocamento: 1800 tonnellate) sono installati sistemi di lancio con la tecnologia "a freddo" grazie ad un sistema lanciasiluri. Questi sottomarini sono già in servizio presso la marina del paese. Nel 2020 si pianifica di avviare la costruzione di tre sottomarini classe Chanbogo-III, nei quali verranno installati lanciatori a freddo verticali. Nella costruzione di essi verra implementata una tecnologia leggermente diversa.

La fonte non ha specificato quale tecnologia di lancio a freddo hanno rubato gli hacker nordcoreani. Tuttavia i militari sudcoreani sospettano che le mani dell'intelligence nordcoreana siano potuto finire anche sui disegni del sottomarino pesante Chanbogo-III, i quali potrebbero essere equipaggiati con propulsione nucleare.

Secondo l'agenzia d'informazione giapponese Kyodo, il rappresentante del Ministero della difesa della Corea del Sud non ha smentito, né ha confermato queste informazioni. "Non commentiamo ciò che può essere importante per quanto riguarda la nostra sicurezza" ha detto in risposta ad una domanda.

Il rappresentante ufficiale della procura si rifuta categoricamente di commentare tale informazione. Tuttavia uno dei dipendenti della procura ha confermato che è in corso un'indagine nei confronti della compagnia di armamenti.

Correlati:

Corea del Nord, ministero Esteri russo: non accetteremo soluzione militare
Nord Corea, ministro Esteri: Trump ci ha dichiarato guerra
La Corea del Nord mostra video della distruzione di bombardieri e navi americane
Lavrov: perché gli USA non colpiranno la Corea del Nord
Tags:
Sottomarini, missili, missile, missile balistico, Sottomarino, Sicurezza, intelligence, Il Ministero della Difesa, Penisola coreana, Corea del Sud, Corea del Nord
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik