Widgets Magazine
21:28 18 Luglio 2019
Bandiere del Kurdistan

Baghdad proteggerà gli iracheni dalle minacce del Kurdistan

© AFP 2019 / FABRICE COFFRINI
Mondo
URL abbreviato
340

Il primo ministro iracheno Haider al-Abadi ha incaricato i funzionari della sicurezza di proteggere i cittadini dalle minacce delle autorità della Regione Autonoma del Kurdistan iracheno. Lo riferisce l’ufficio stampa dell’esecutivo.

Oggi nel Kurdistan iracheno si tengono le votazioni per la secessione dall'Iraq. Baghdad ha definito questo referendum anticostituzionale. Al-Abadi ha dichiarato che le autorità irachene sono pronte ad adottare misure per preservare l'integrità del paese, in particolare l'intervento militare, se il referendum sfocerà nella violenza. Baghdad ha anche chiesto alle potenze straniere di monitorare tutte le frontiere con il Kurdistan e condurre affari petroliferi solo con il governo dell'Iraq.
Il referendum di oggi si svolge in tutto il Kurdistan iracheno e nelle aree controllate dai peshmerga, in particolare la provincia di Kirkuk.
Il Kurdistan si è dichiarato pronto a respingere qualsiasi attacco all'autonomia. Tuttavia considera i paesi limitrofi "abbastanza ragionevoli" per consentire qualsiasi intervento militare.
Il referendum è stato criticato da molti paesi, tra cui Stati Uniti, Lega Araba, Turchia e Iran. Quest'ultimo ha sospeso i collegamenti aerei con il Kurdistan iracheno su richiesta di Baghdad e ha condotto esercitazioni militari al confine.
Per Mosca le legittime aspirazioni dei curdi dovrebbero essere realizzate in modo pacifico e nel quadro del diritto internazionale. Allo stesso tempo, il Cremlino ha sottolineato che la Russia appoggia l'integrità dei paesi del Medio Oriente. Secondo il comandante dei Peshmerga Sirvan Barzani, il Kurdistan iracheno apprezza la posizione della Russia.

Correlati:

Iraq, Baghdad notifica a Turchia stop a collegamenti con il Kurdistan
Turchia adotta piano di risposta al referendum sull'indipendenza del Kurdistan Iracheno
Kosachev: i referendum in Kurdistan e in Catalogna non devono portare a violenza
Tags:
Minacce, Difesa, Protezione, secessione, Referendum, Iraq, Kurdistan
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik