16:13 30 Novembre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 02
Seguici su

Una subacquea bulgara è morta in Grecia mentre cercava di stabilire un record mondiale di immersione di gruppo insieme al marito che adesso si trova ricoverato in condizioni stabili. Lo riferiscono i media locali.

L'incidente è avvenuto ieri nei pressi della città di Neas Marmaris. Secondo l'agenzia greca AMNA, si tratta di una coppia, marito e moglie, bulgara. Durante l'immersione la donna per motivi sconosciuti ha perso l'orientamento ed è stata successivamente trovata morta.

Il sito halkidikifocus.gr riferisce che la coppia, titolari di una scuola di immersione, ha deciso di stabilire un record mondiale per le immersioni di gruppo. Durante l'immersione la donna, 45 anni, avrebbe accusato un malore e successivamente è morta. Il marito, 47 anni, si sarebbe pure sentito male ed il resto della squadra lo ha tenuto per tre ore ad una profondità di 10 metri per la decompressione.

Dopo l'emersione è stato trasferito in elicottero all'ospedale di Salonicco, dove si trova in una camera a pressione. Per i medici non è in pericolo di vita.
Nel 2014 il subacqueo egiziano Ahmed Gamal Gabr è entrato nel Guinness dei Primati per aver raggiunto nel Mar Rosso una profondità di 332.35 metri in 12 minuti.

Tags:
Incidente, Grecia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook