22:52 14 Novembre 2019
Combattimenti a Deir ez-Zor

In Siria un corrispondente di RIA Novosti è finito sotto il fuoco di mortaio

© Sputnik . Mikhail Voskresenskiy
Mondo
URL abbreviato
104
Seguici su

Il quartiere Bhelie nella città siriana di Deir ez Zor è sotto il fuoco di mortai, e uno dei proiettili è caduto vicino alla macchina di un corrispondente di RIA Novosti; il dipendente dell'agenzia non è rimasto ferito.

A causa dell'esplosione del proiettile la carrozzeria e i vetri della macchina sono stati danneggiati. Il corrispondente al momento dell'esplosione si trovava vicino la macchina insieme a degli ufficiali dell'esercito siriano.

A Deir-ez-zor il 5 settembre l'esercito siriano a sfondato l'assedio dello Stato Islamico che si protraeva da tre anni. Le forze governative col supporto dell'aviazione siriana hanno forzato le difese dei terroristi attraverso il fiume Eufrate a Deir-ez-zor cacciando i guerriglieri da diversi punti abitati. L'avanzata dell'esercito procede verso est. Le forze arabo curde delle Forze democratiche siriane e la coalizione capeggiata dagli USA assaltano l'avamposto di Daesh sull'Eufrate a Raqqa.

I militanti dello Stato Islamico bombardano i quartieri residenziali di Deir-ez-Zor con i mortai ogni giorno. Il 21 settembre, l'ennesimo bombardamento dei terroristi ha ucciso quattro persone e più di 10 civili sono stati ricoverati in ospedale.

Alla fine di luglio, durante l'operazione di liberazione della città di As-Sukhne dai terroristi, situata tra Deir ez Zor e Palmyra, a seguito di tiri di mortaio, è stato ucciso un corrispondente freelance del canale televisivo Arabia Khaled al-Khatyba. L'operatore, che era con lui durante il lavoro, è stato portato in ospedale con ferite.

Correlati:

Siria: non ci sono segni di combattimento attorno a forze speciali USA in territorio Daesh
Lavrov: dopo sconfitta di Daesh saranno chiari i veri obiettivi degli USA in Siria
Difesa: individuati armamenti americani nelle zone dell'ISIS in Siria
Gli USA in Siria non sono riusciti a gestire la formazione dei militari
Tags:
Bombardamento, bombardamenti, Bombardamenti in Siria, Bombardamenti, RIA Novosti, Daesh, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik