09:34 23 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
2119
Seguici su

Dalle foto aeree delle zone occupate dallo Stato Islamico nella regione di Deir-ez-zor è chiaramente evidente come attorno alle postazioni dei terroristi occupate dagli americani non ci sono segni di combattimento.

In precedenza il Ministero ha pubblicato delle foto aeree delle zone occupate dallo Stato Islamico a nord di Deir-ez-zor. Nelle foto si vedono degli Humvee americani in servizio presso le forze speciali statunitensi, le quali assieme alle unità delle Forze democratiche siriane avanzano lungo la riva sinistra dell'Eufrate. Secondo i dati del Ministero sul percorso delle forze speciali non ci sono segni di combattimenti né di raid aerei da parte della coalizione.

Nonostante il fatto che i capisaldi delle unità delle forze armate degli USA si trovano in aree occupate dai terorristi, non ci sono segni di combattimenti", si legge in un comunicato dell'agenzia, pubblicato in Facebook.

Il Ministero della difesa ha sottolineato che questo indica che "tutte le truppe americane si sentono perfettamente al sicuro" nelle zone occupate dai terroristi.

La valle del fiume Eufrate è l'ultima grande regione ancora parzialmente occupata dai guerriglieri Daesh. In precedenza l'esercito siriano con il supporto dell'aviazione russa ha liberato Deir-ez-zor. Le forze della coalizione coadiuvate dalle milizie arabo-curde a loro volta stanno attaccando l'avamposto dello Stato Islamico sul fiume nella città di Raqqa.

Correlati:

Si stringe l’accerchiamento attorno a Daesh a Deir-ez-zor
Iraq: la coalizione USA respinge attacco Daesh a base militare a Al-Hawija
Siria, ISIS ha distrutto quasi tutta l'infrastruttura energetica di Deir ez-Zor
Difesa: individuati armamenti americani nelle zone dell'ISIS in Siria
Tags:
guerra, curdi, Collegamenti con il Daesh, Curdi contro lo Stato islamico, Daesh, Coalizione anti-Daesh, Forze armate, esercito USA, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook