22:18 03 Dicembre 2020
Mondo
URL abbreviato
7019
Seguici su

L'agenzia internazionale anti-doping, la WADA, deve assumere una posizione più netta contro la partecipazione della Russia alle Olimpiadi invernali del 2018 a Pyeongchang.

Lo ha detto il capo l'agenzia antidoping statunitense, la USADA, Travis Taighart in un'intervista al The Guardian, invitando la WADA a non cedere alla "pressione politica" da parte del capo del Comitato olimpico Internazionale, Thomas Bach e da parte di Mosca.

"La WADA deve fare come ha già fatto a Rio, sospendere la Russia delle Olimpiadi invernali per la pratica del doping e permettere agli atleti russi di dimostrare la loro "purezza", di agire sotto "bandiera neutrale" ha detto il capo USADA.

La questione della partecipazione della Russia ai Giochi sarà discussa in una riunione della WADA a Parigi. Il presidente dell'agenzia Craig Reedy ha già detto che gli appelli per il divieto di partecipazione della squadra nazionale alle Olimpiadi del 2018 sono "inutili" e non contribuiscono a risolvere la situazione.

Correlati:

CIO in soccorso della Corea del Nord per le Olimpiadi invernali del 2018
Ex collaboratore NSA denuncia attività servizi segreti USA durante Olimpiadi 2002
Risultati di quattro atleti russi alle Olimpiadi 2012 annullati per doping
Tags:
giochi olimpici, Olimpiadi 2018, WADA, Comitato Olimpico, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook