00:56 30 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
13023
Seguici su

I combattenti dello "Stato Islamico" hanno deliberatamente distrutto pressochè l'intera infrastruttura dei grandi giacimenti di gas di Deir ez-Zor, ha dichiarato all'agenzia di stampa RIA Novosti il dirigente della società pubblica siriana energetica della città Amin Al-Hamid.

Secondo l'esperto, gli islamisti hanno fatto saltare in aria il gasdotto a sud-ovest di Deir ez-Zor, che provvede alle forniture di gas nella provincia di Homs dal grande giacimento di Conoco, il terzo per importanza in Siria.

"Ogni giorno dal giacimento venivano estratti 2 milioni di metri cubi. La ricostruzione è possibile, ma valutare i danni sarà possibile solo quando le nostre squadre di tecnici saranno mandate sul posto". 

Correlati:

"In Siria succedono cose strane"
Perché i russi hanno vinto in Siria. Lo spiega un ufficiale francese
In Siria liberato quasi il 90% del territorio del Califfato dell'ISIS
Damasco spiega il perchè dell'aiuto americano ai terroristi di Al-Nusra
Tags:
Terrorismo, Petrolio, Economia, crisi in Siria, Daesh, Deir ez-Zor, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook