14:06 16 Dicembre 2017
Roma+ 13°C
Mosca+ 4°C
    Oceano

    Non tutti sopravviveranno: scienziati stabiliscono nuova data per la fine del mondo

    © Sputnik. Vladimir Astapkovich
    Mondo
    URL abbreviato
    22819

    L'estinzione di massa delle specie potrebbe avvenire a causa di un aumento del contenuto di carbonio. Ciò avverrà nel 2100.

    L'estinzione di massa potrebbe avvenire non a causa della caduta di un asteroide o per la scomparsa dello strato d'ozono. Tutti gli esseri viventi della Terra potrebbero morire a causa di una eccessiva concentrazione di carbonio negli oceani.

    Il professore di geofisica Daniel Rotman dell'istituto tecnologico del Massachusetts ha pubblicato i risultati della sua ricerca sul tema sul giornale Science Advances.

    Come osserva lo scienziato, tutte e cinque le ondate di estinzione di massa negli ultimi 540 milioni di anni sono state accompagnate da forti cambiamenti nel ciclo del carbonio in natura.

    Dato che le emissioni di anidride carbonica sono aumentate drasticamente negli ultimi 200 anni, il geofisico americano ha concluso che una sesta ondata di estinzioni di massa è possibile. Questo accadrà quando il contenuto di carbonio raggiungerà un livello critico negli oceani del mondo.

    Secondo Rothman, la soglia di questo livello critico sarà raggiunta nel 2100. È questa data che è segnata dal completamento della storia della vita sulla Terra.

    Correlati:

    Scienziati: quando il clima della Terra raggiungerà il punto di non ritorno
    ll nichel di Norilsk potrebbe aver innescato la più potente estinzione della Storia
    Russia, Putin ordina indagine su inquinamento nel lago Baikal
    Cambiamento climatico, 2016 è stato l'anno più caldo. Battuto record 2015
    Tags:
    Scienza e Tecnica, scienza, scienza, Ricerca scientifica, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik