14:46 19 Ottobre 2017
Roma+ 19°C
Mosca+ 8°C
    Olkhon Island on the Baikal

    Geologi prevedono la scissione dell'Eurasia all'altezza del lago Bajkal

    © Sputnik. Vladimir Smirnov
    Mondo
    URL abbreviato
    7129032

    Gli scienziati siberiani prevedono che tra 20 milioni di anni il più grande continente della Terra, l’Eurasia, si dividerà in due parti lungo il lago Bajkal, dove apparirà un nuovo oceano, comunica la testata Nauka v Sibiri.

    Gli scienziati dell'Istituto di Geologia e Mineralogia e dell'Università Statale di Novosibirsk hanno ricostruito la storia del lago Bajkal e hanno potuto ipotizzare degli scenari futuri possibili studiando i processi tettonici e l'accumulo di sedimenti nei bacini della zona della faglia del Bajkal. I risultati del lavoro sono stati pubblicati nel numero speciale della rivista Gondwana Research.

    "Nella crosta terrestre, proprio nel mezzo dell'Eurasia, c'è una grossa frattura: la faglia del Bajkal, che si espande gradualmente e, se la situazione geodinamica non cambierà, in 20 milioni di anni il continente più grande del mondo si dividerà in due parti e un nuovo oceano apparirà al posto del lago Baikal" dice il rapporto.

    Gli scienziati hanno notato che prima d'ora non era mai stata fatta un'analisi completa della faglia del Bajkal: i geologi avevano esaminato singole parti mentre le ricerche generali riguardavano solo la zona centrale di questa regione direttamente nel bacino del lago Bajkal. Inoltre, molti dati sono stati raccolti solo in russo e non erano disponibili per gli scienziati di altri paesi.

    Nell'immagine ottenuta dagli scienziati risulta che prima della comparsa del Baikal, nel Mesozoico (tra i 100 e i 70 milioni di anni fa) c'era anche un sistema di spaccature tettoniche al suo posto. Il Bajkal è la regione centrale più antica dello scisma. Per parecchie decine di milioni di anni la frattura del Bajkal si è sviluppata relativamente in silenzio, ma tra i sette e i cinque milioni di anni fa è accaduto qualcosa e le velocità dei movimenti tettonici sono aumentate notevolmente. Qui hanno iniziato a formarsi montagne e depressioni.

    Le montagne intorno al lago Baikal continuano a crescere in media cinque-sei millimetri all'anno è scritto nell'articolo.

    Correlati:

    Ivanov dichiara prezzo per bottiglia d’acqua del Bajkal
    Le spiagge bianche del Bajkal
    Il lago Bajkal ghiacciato
    Ministro ambiente russo visita Bajkal per 100° anniversario creazione primo parco naturale
    Tags:
    Scienza e Tecnica, scienza, scienza, Università, Novosibirsk, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik