Widgets Magazine
06:55 23 Agosto 2019
l'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani Zeid Ra'ad Hussein

Migranti, Alto commissario diritti umani striglia Ue

© REUTERS / Denis Balibouse
Mondo
URL abbreviato
604

“Alcuni Paesi europei incoraggiano gruppi armati che trattengono chi vuole fuggire”.

"Data la prevalente impunità e la mancanza di legalità in alcune aree della Libia, sono estremamente disturbato dalle recenti relazioni che suggeriscono che i gruppi armati stiano trattenendo i migranti che cercano di lasciare il paese. E che siano incoraggiati a farlo da alcuni Stati membri dell'Unione europea".

Lo ha detto l'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani Zeid Ra'ad Hussein in apertura della 36esima sessione del Consiglio dei Diritti Umani delle Nazioni Unite in corso a Ginevra. Sottolineando la preoccupazione per la decisione di deportare i migranti dall'Europa in Libia e citando gli abusi inflitti ai migranti in quel Paese.

Correlati:

Armi, non truppe: ecco come la Russia può aiutare la Libia, dice l'esperto
Libia, Haftar: liberato almeno il 90 per cento del territorio
Migranti: la salvezza dell'Europa è a est
Caos migranti, l’inizio di una guerra sociale
Migranti, il 28/8 vertice all’Eliseo Macron-Merkel-Gentiloni-Rajoy
Tags:
Alto commissariato ONU per i diritti umani, ONU, Zeid Raad al-Hussein, Zeid Ra’ad Al Hussein, UE, Libia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik