Widgets Magazine
02:59 18 Luglio 2019
Assemblea Generale delle Nazioni Unite

Kiev promette “sorprese” alla Russia all'Assemblea Generale delle Nazioni Unite

© AFP 2019 / Don Emmert
Mondo
URL abbreviato
6122

Kiev sta preparando una serie di affermazioni "inattese" per la Russia, che saranno annunciate nel corso della 72esima sessione dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite. Lo ha annunciato il rappresentante permanente dell'Ucraina presso l’ONU Vladimir Elchenko in un'intervista a Ukrinform.

"Ci sono una serie di iniziative di cui adesso non posso parlare per non rivelarle in anticipo al nostro ex partner strategico. Dovranno attendersi delle sorprese", ha detto Elchenko.
Il diplomatico ha ricordato che l'Assemblea Generale ha sei comitati principali che "coprono le sfere dell'economia, dei diritti umani, del diritto internazionale e delle informazioni". Egli sostiene che in ognuna di queste aree "ci sono molte cose che Mosca ha violato o semplicemente non compie". Secondo Elchenko, sono tutte questioni che riguardano il Donbass e la Crimea.
Il rappresentante ucraino ha inoltre dichiarato che, in vista delle elezioni del Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite che si terranno a New York il 16 ottobre, spera che l'Ucraina rientri nella nuova composizione di questa struttura.
"Fortunatamente non abbiamo concorrenti nel gruppo dell'Europa dell'Est, dove possiamo fare molte domande sulla Crimea e sul Donbass nel contesto dei diritti umani", ha evidenziato.
In precedenza il vicecapo dell'amministrazione presidenziale ucraina Konstantin Eliseev ha detto che i rappresentanti dell'Ucraina presso le Nazioni Unite hanno consegnato ai partner nel Consiglio di Sicurezza un progetto di risoluzione sul dispiegamento delle forze di pace delle Nazioni Unite nel Donbass.
Il presidente russo Vladimir Putin martedì ha annunciato di essere favorevole ad una missione di pace nel sud-est dell'Ucraina.
L'idea di inviare i caschi blu nel Donbass non è nuova. Il presidente dell'Ucraina Petro Poroshenko aveva firmato un decreto per chiedere all'ONU e all'Unione Europea l'attivazione di una missione di pace in Ucraina già nel marzo 2015. L'iniziativa di Kiev in Occidente ha suscitato criticità. Il segretario generale dell'OSCE Lamberto Zannier ha detto che il monitoraggio del confine con la Russia è possibile solo dopo la definizione costituzionale dello status delle regioni di Donetsk e Lugansk. Il vicesegretario generale del Servizio di azione esterna dell'UE Maciej Popovski ha detto che per iniziare è necessario attuare gli accordi di Minsk.

Correlati:

Ucraina passa a Consiglio Sicurezza ONU bozza di risoluzione per forze di pace nel Donbass
In Ungheria criticano la legge sull'istruzione dell'Ucraina
Poroshenko: la Russia è la più grande minaccia alla sicurezza dell’Ucraina
Tags:
pace, dichiarazioni, Assemblea generale, missione, Caschi blu, Situazione in Ucraina, Assemblea Generale delle Nazioni Unite, ONU, Vladimir Putin, Ucraina, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik