Widgets Magazine
12:14 19 Agosto 2019
Vladimir Putin

Media: Putin vuole usare i caschi blu nel Donbass per dividere l’Occidente

© AP Photo / Alexander Zemlianichenko
Mondo
URL abbreviato
7111

L’iniziativa del leader russo è destinata a dividere la posizione unita dell’Occidente e dare a Mosca più spazio per la manovra nelle trattative. Lo scrive il giornale online Stratfor.

Per quasi tre anni Kiev ha cercato di ottenere la spedizione delle forze di pace dell'ONU nelle zone di conflitto, e ora la stessa proposta è arrivata da Mosca. Secondo il presidente Vladimir Putin, questo aiuterà "la risoluzione del problema del sud-est dell'Ucraina". Il tempo scelto per la dichiarazione indica che Mosca potrebbe presentare la risoluzione durante la prossima sessione dell'Assamblea generale, che comincia il 12 settembre.

"Però questa proposta deve essere considerata come un tentativo di indebolire la pressione dell'Occidente, in particolare di Washington, e non come un impegno sincero a finire il conflitto", si legge nell'articolo.

Il primo vice speaker del parlamento ucraino Iryna Herashchenko ha commentato la proposta di Mosca sostenendo che "Putin, nella migliore tradizione della guerra ibrida, cerca di travisare l'idea del governo ucraino sulle forze di pace nel Donbass".

Per la pubblicazione, però, molti paesi occidentali prenderanno la proposta sul serio. Il ministro degli Esteri tedesco Sigmar Gabriel ha dichiarato: "Proponendo di mandare i pacificatori in Ucraina la Russia ha cambiato la sua politica riguardo l'Ucraina. Non dobbiamo perdere l'occasione". Gabriel ha aggiunto che se la situazione con i caschi blu si svilupperà positivamente, potrà essere il primo passo verso la rimozione delle sanzioni.

Tuttavia Mosca adesso guarda più attentamente alla reazione da parte degli USA. Nonostante la retorica durante la campagna elettorale di Donald Trump sulla necessità di instaurare rapporti più stretti con la Russia, Washington è ora in una posizione più aggressiva riguardo Mosca, soprattutto nelle questioni del conflitto ucraino. Le autorità americane continuano a esortare la Russia a rispettare gli accordi di Minsk e di appoggiare Kiev nelle questioni politiche e di sicurezza.

Malgrado la Russia continui ad ostacolare Washington sulla Corea del Nord e la Siria, vuole comunque far vedere la sua capacità di prendere decisioni ponderate e costruttive — osserva Stratfor. Grazie a questa immagine, alcuni paesi, per esempio la Germania, saranno più inclini a sostenere gli sforzi della Russia. E così Mosca avrà più spazio per la manovra nelle trattative con gli USA.

"Visto che in Russia si avvicinano le elezioni presidenziali del 2018, è poco probabile che Putin farà delle concessioni serie che possono danneggiare la sua popolarità. Però la proposta di Putin è destinata a dividere la posizione unita dei paesi occidentali e dare Mosca più spazio di manovra nella costruzione dei suoi rapporti. Durante la prossima sessione dell'Assemblea generale dell'ONU la questione principale sarà se questi tentativi avranno successo e quanto la Russia potrà indebolire la pressione dell'Occidente", conclude Stratfor.

Correlati:

La Russia invia all’ONU proposta di risoluzione nel Donbass
Sigmar Gabriel commenta proposta di Putin di inviare missione di pace in Donbass
Kiev accusa la Russia di rubare iniziativa di pace in Donbass
Tags:
Trattative, Conflitto, pressione, risoluzione, forze di pace, ONU, Vladimir Putin, Donbass, Ucraina, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik