20:07 20 Giugno 2019
Il presidente della Corea del Sud, Moon Jae-in

La Corea del Sud risponderà con maggiore forza ai test nucleari della Corea del Nord

© REUTERS / Ahn Young-joon/Pool
Mondo
URL abbreviato
937

La Corea del Sud risponderà al test nucleare nordcoreano inasprendo le sanzioni e elevando il grado di mobilitazione dell’esercito. Lo ha dichiarato il presidente sudcoreano Moon Jae-in ai media russi.

"Gli attuali test nucleari della Corea del Nord sono molto più seri di tutti quelli precedenti. Seoul, da un lato, reagirà loro nel modo più determinato, comprese sanzioni più severe, aumento della pressione e un forte aumento della mobilitazione delle truppe", ha detto il presidente.

Egli ha aggiunto che il paese si impegnerà anche a "trovare modi di soluzione fondamentale e globale al problema nucleare nordcoreano".

In precedenza il presidente russo Vladimir Putin ha sottolineato che Corea del Nord non abbandonerà il programma nucleare finché non si sentirà al sicuro.

Il rappresentante permanente della Russia all'ONU, Vasily Nebenzya, ha dichiarato che le sanzioni contro la Corea del Nord non sono in grado di risolvere il problema nucleare della penisola coreana.

Il 3 settembre Pyongyang ha annunciato di aver testato una bomba all'idrogeno.

Correlati:

Putin: in Corea del Nord mangeranno l’erba piuttosto che rinunciare al programma nucleare
Corea del Nord, sull’orlo di una guerra?
Putin: Corea del Nord non deve temere per la propria incolumità
Tags:
Misure preventive, Difesa, Test, Bomba all'idrogeno, Sicurezza, Moon Jae-in, Corea del Sud, Corea del Nord
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik