17:01 22 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
4534111
Seguici su

Le navi da guerra americane si dovrebbero recare nel Mare di Azov per sbloccare lo Stretto di Kerch. Questa proposta è stata elaborata dagli analisti dell'organizzazione americana Atlantic Council, riporta il giornale Nezavisimaya Gazeta.

Gli esperti dell'organizzazione hanno suggerito l'invio di navi da guerra americane nel Mare di Azov con il pretesto che la costruzione del ponte sullo stretto di Kerch taglierà fuori due importanti porti ucraini da cui partono le esportazioni di metallo.

L'Atlantic Council ritiene che le azioni di Mosca nello Stretto di Kerch "danneggiano la reputazione degli Stati Uniti".

Dopo il referendum del 2014 in Crimea, lo Stretto di Kerch è passato sotto la giurisdizione di Mosca. Tuttavia l'Occidente non ha riconosciuto legittima la riunificazione della Crimea con la Russia. Ora il passaggio di navi da guerra nel Mare di Azov non è regolato da nessun accordo internazionale.

Se gli Stati Uniti decideranno di inviare la flotta nello Stretto di Kerch, questo evento potrebbe far scoppiare una guerra con la Russia, dato che considererebbe questa mossa come una violazione militare delle sue frontiere.

In precedenza il vice ministro dei Territori Occupati Temporaneamente e degli Sfollati dell'Ucraina Georgy Tuka aveva dichiarato che la costruzione del ponte tra la Russia continentale e la Crimea condanna l'Ucraina all'isolamento navale.

L'apertura del ponte di Kerch è prevista nel dicembre 2018. Il ponte, che collega la Crimea e il territorio di Krasnodar, sarà il più lungo in Russia con una lunghezza di 19 chilometri.

Correlati:

Ingegneri certificano i lavori del ponte in Crimea
I Paesi Bassi verificheranno partecipazione imprese olandesi in costruzione ponte Crimea
Continua la costruzione del ponte di Kerch
Kiev prepara azione legale contro Mosca per perdite derivanti da lavori al ponte di Crimea
Il ponte di Kerch, destino della Crimea
Il prossimo autunno sarà possibile attraversare il ponte verso la Crimea
Forbes: Russia ha mandato in fumo piani NATO e USA nel Mar Nero grazie a Crimea
Tags:
Trasporto, Geopolitica, Politica Internazionale, Economia, Difesa, Occidente, Sicurezza, Guerra, ponte, Atlantic Council, marina USA, Mar Nero, Crimea, Ucraina, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook