12:41 21 Settembre 2017
Roma+ 23°C
Mosca+ 13°C
    Franz Klintsevich

    Klintsevich: Mosca risponderà all'introduzione del controllo biometrico da parte di Kiev

    © Sputnik. Vladimir Trefilov
    Mondo
    URL abbreviato
    91024181

    La Russia risponderà all'introduzione del controllo biometrico per gli stranieri in ingresso in Ucraina; la risposta sarà indirizzata a Kiev e non ai cittadini ucraini. Lo ha dichiarato il primo vicepresidente della commissione federale per la difesa Franz Klintsevich.

    Il presidente dell'Ucraina Petro Poroshenko venerdì ha firmato un decreto per l'introduzione, a partire dal 2018, del controllo biometrico per gli stranieri alla frontiera. Sarà inoltre migliorata la legislazione in materia di registrazione degli stranieri, per sviluppare un meccanismo di informazione preventiva sugli stranieri che entrano Ucraina e sarà aggiornato l'elenco degli stati a rischio migrazione, includendo la Russia.

    "Non dobbiamo aver fretta a reagire… abbiamo il tempo per pensarci e prendere una decisione con calma. Ma una risposta, ovviamente, ci sarà e dovrà colpire le autorità di Kiev e non i cittadini ucraini", ha detto Klintsevich.

    Secondo il senatore, la decisione di Kiev provocherà una risposta speculare da parte di Mosca.

    "A Poroshenko e compagnia non importa che per molte famiglie ucraine ciò significherebbe una tragedia, la perdita tutti i mezzi di sussistenza. Per rompere i rapporti tra i nostri paesi, buttare benzina sul fuoco dell'odio per la Russia, che divampa in Ucraina: solo a questo serve questo decreto", ha aggiunto il senatore.

    Correlati:

    Politologo: l'Ucraina inasprirà la procedura d’ingresso per i cittadini russi
    Ucraina, Poroshenko: intensificare controlli su ingressi stranieri
    Poroshenko: i bambini vivranno in un’Ucraina membro dell’Unione Europea
    Tags:
    stranieri, Controllo alle frontiere, Reazione, Visto, Ucraina, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik