23:14 24 Settembre 2017
Roma+ 13°C
Mosca+ 10°C
    Marines americani

    Armi americane trafugate da depositi militari rivendute in Russia e Cina

    © AFP 2017/ Paul J. Richards
    Mondo
    URL abbreviato
    4122863

    Un gruppo criminale avrebbe potuto rivendere armi ed equipaggiamenti militari di fabbricazione americana trafugati dalla base militare di Fort Campbell nel Kentucky dal 2013 al 2016, segnala l'Associated Press riferendosi alle testimonianze rese durante il processo in tribunale.

    Mercoledì nella città di Nashville, nel Tennessee, si sono svolte le udienze del processo contro John Roberts, accusato di frode, cospirazione, furto, ricettazione di beni dello Stato e violazioni della legge sul controllo delle esportazioni di armi. Secondo quanto osservato dall'agenzia, era coinvolto nella rivendita di armi ed equipaggiamenti militari trafugati dalla base di Fort Campbell.

    Come emerge dalla testimonianza di uno degli ex soci di Roberts, Cory Wilson, le armi trafugate dalla base con la complicità di alcuni militari venivano trovate tramite annunci privati ​​o su Facebook per poi essere rivendute a prezzo maggiore.

    Secondo lui, le armi ottenute in questo modo successivamente venivano inviate anche ad acquirenti in Russia, Cina, Messico ed altri Paesi. Secondo Wilson, gli equipaggiamenti militari venivano venduti ai compratori esteri anche attraverso aste online su eBay.

    Correlati:

    Maggior parte delle armi vendute in nero sul web sono "made in USA"
    Rivelazioni shock da oppositore di Assad: USA vendono armi all'ISIS tramite intermediari
    Tags:
    Armi, Giustizia, contrabbando, Scandalo, inchiesta, esercito USA, USA, Cina, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik