23:14 24 Febbraio 2018
Roma+ 9°C
Mosca-14°C
    Le Premier ministre libyen, Fayez al-Sarraj

    Libia, Sarraj chiede a UE maggiore impegno nella lotta al traffico di migranti

    © AFP 2018/ Fethi Belaid
    Mondo
    URL abbreviato
    430

    Il premier del GNA: Non possiamo mettere l'onere sulla Libia e sull'Italia in quanto è importante per tutta l'Europa.

    Le autorità UE dovrebbero intensificare gli sforzi volti a combattere il traffico di migranti attraverso il Mediterraneo verso l'Europa. Lo ha dichiarato il primo ministro di Accordo Nazionale (GNA) libico, Fayez Serraj.

    "L'UE deve fare di più per aiutarci a fronteggiare il contrabbando. Non possiamo mettere l'onere sulla Libia e sull'Italia in quanto è importante per tutta l'Europa", ha detto il premier citato dal Times.

    Secondo Serraj, la migrazione incontrollata è pericolosa per l'Unione europea, poiché dopo aver attraversato i confini, migranti e rifugiati hanno l'opportunità di muoversi liberamente all'interno del continente.

    Il primo ministro ha altresì ricordato il piano di cinque punti sulla lotta contro il contrabbando dei migranti, il quale prevede che l'Unione europea fornisca alla Libia assistenza nella protezione delle frontiere meridionali e solleva l'embargo delle Nazioni Unite sulle consegne di armi nel paese. Inoltre, il piano implica la pressione diplomatica sui paesi africani per costringerli a riprendere i migranti economici.

    Correlati:

    Armi, non truppe: ecco come la Russia può aiutare la Libia, dice l'esperto
    Libia, Haftar: liberato almeno il 90 per cento del territorio
    Libia: Haftar ordina a forze armate di far avvicinare solo navi commerciali alle coste
    Libia: premier Sarraj accoglie con favore l’approvazione del nuovo progetto costituzionale
    Tags:
    rifugiati, migranti, profughi, trafficanti, crisi in Libia, Crisi dei migranti, ONU, Fayez al-Sarraj, Libia, UE
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik